Camorra, i funerali di Cutolo all'alba a Ottaviano

Camorra, i funerali di Cutolo all'alba a Ottaviano
La Repubblica INTERNO

La salma è arrivata da Parma al cimitero di Ottaviano ieri sera, poco dopo le 23, accolta dalla moglie Immacolata Iacone e dalla figlia Denyse.

I funerali sono stati celebrati nel cimitero di Ottaviano (Napoli) in forma strettamente privata, alla presenza di pochi familiari.

L'ingresso del cimitero era presidiato dalle forze dell'ordine

Il questore di Napoli ha infatti vietato la celebrazione di funerali pubblici o solenni. (La Repubblica)

Ne parlano anche altri media

21 febbraio 2021 - Raffaele Cutolo, il boss della Nuova Camorra Organizzata morto mercoledi' scorso a Parma, dove era detenuto, avrebbe dovuto ricevere la benedizione in una cerimonia funebre al cimitero di Ottaviano, ma la salma e' stata tumulata nella tarda serata di ieri, poco dopo l'arrivo intorno alle 23,15. (IL GIORNO)

Barra, sanguinario killer di camorra, aveva tra l’altro ucciso con 40 coltellate il gangster milanese Francis Turatello nel cortile del penitenziario. Sui manifesti funebri come soprannome accanto al suo nome fu scritto ‘o studente’, forse per la vicinanza di Barra con Cutolo, ‘o professore’ (L'HuffPost)

Nello stesso cimitero è sepolto anche Mario Fabbrocino, boss dell’omonimo clan, e promotore della Nuova Famiglia, nata in contrapposizione alla Nco di Cutolo. Il funerale del boss della Nco non è stato celebrato, solo una benedizione privata con pochi familiari prima della tumulazione della salma. (Corriere del Mezzogiorno)

Funerali Raffaele Cutolo, bara scortata e cerimonia lampo: nello stesso cimitero il figlio e il rivale del boss

Ecco, se il bisogno legittimo e condivisibile di «verità e giustizia» è preminente ci sono mille altri modi, che sono ben noti e praticati, per soddisfarlo in modo chiaro, preciso, inequivocabile. Valga per lui, come per chiunque altro, lo stato di diritto, uno stato che sia giusto sempre e soprattutto se, malauguratamente, dovesse punire un suo rappresentante (Corriere del Mezzogiorno)

Sui manifesti funebri come soprannome accanto al suo nome fu scritto 'o studentè, forse per la vicinanza di Barra con Cutolo, 'o professorè Oggi è chiuso al pubblico, in seguito a un provvedimento del sindaco, Luca Capasso, per motivi di ordine pubblico. (Gazzetta di Parma)

La morte era stata decisa da Mario Fabbrocino, rivale del boss della Nuova camorra organizzata (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr