Arresto a Napoli

Era «monitorato» da alcuni giorni perché sui suoi profili social aveva pubblicato frasi di consenso a personaggi della criminalità organizzata ed anche un video che ritraeva la decapitazione di un prigioniero da parte dell'Isis. Ieri i carabinieri ... Fonte: Leggo.it Leggo.it
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....