Tivoli, blitz della polizia in uno «sfascio»: trovato un tesoro di 120 chili di droga, in manette il titolare

ilmessaggero.it INTERNO

Gli investigatori della squadra mobile ed i colleghi del commissariato, dopo una serie d’indagini, sono arrivati al furgone che nascondeva un tesoro in droga.

120 chili di stupefacente che una volta messo sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato quasi un milione e mezzo di euro in contanti.

In un furgone con targa straniera parcheggiato sul piazzale di un deposito giudiziario di Tivoli.

A finire in manette un uomo di 67 colui che gestiva il deposito giudiziario. (ilmessaggero.it)

Su altri media

Ora l’inchiesta prosegue per capire da dove venisse e a quali piazze di spaccio fossero destinati hashish e marijuana, quali collegamenti con la criminalità organizzata. Secondo gli inquirenti lo stupefacente sul mercato avrebbe fruttato circa 1,5 milioni di euro. (Fanpage.it)

L'operazione della Squadra mobile, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, riguarda una presunta organizzazione criminale che avrebbe gestito il traffico e lo spaccio di droga nel quartiere San Pasquale di Bari. (La Repubblica)

I 17 rispondono, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dalla disponibilità di armi. Il gruppo tra il 2017 e il 2019 avrebbe monopolizzato il mercato della droga nel quartiere San Pasquale di Bari, trasformando un complesso di edilizia popolare, in via Dei Mille, in una vera e propria roccaforte per l’attività di spaccio. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Da questa mattina all’alba è in corso una vasta operazione della Squadra mobile di Bari. Su ordine della Direzione distrettuale antimafia sono stati eseguiti arresti e perquisizioni nei confronti di esponenti di una presunta associazione criminale. (StatoQuotidiano.it)

A scoprirlo i carabinieri della Compagnia di Pomezia che hanno arrestato, in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un ragazzo di 28 anni originario di Roma, e denunciato il complice. (RomaToday)

Scantinati e terrazzi erano utilizzati per nascondere armi e droga ai danni di altri condomini, costretti a subire imposizioni. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dalla disponibilità di armi, oltreché di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, eroina, ecstasy, hashish e marijuana. (BariToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr