La conferenza di Del Bono: «Il Cts sta valutando i dati di Brescia»

La conferenza di Del Bono: «Il Cts sta valutando i dati di Brescia»
Brescia Oggi INTERNO

«Non spetta a noi dire se siamo da zona rossa, gialla, arancione» ha detto il sindaco di Brescia Emilio Del Bono nella conferenza odierna a palazzo Loggia.

Del Bono sarebbe dell'idea di «arginare il flusso di gente il sabato pomeriggio in centro città.

«Per quanto riguarda la città non c’è una situazione particolarmente grave, ma l’andamento del contagio preoccupa soprattutto in provincia»

Non so dire quindi se oggi siamo da zona rossa perché non ho tutti i dati che ha invece il Cts». (Brescia Oggi)

La notizia riportata su altre testate

Dai dati emersi, sembra che la provincia di Brescia abbia uno scenario da zona rossa, ma oggi sarà il ministro della Salute Roberto Speranza con il governatore Fontana a decidere quali misure adottare e da mettere subito in vigore. (QuiBrescia.it)

Sarà possibile soltanto l'asporto, fino alle 22 per ristoranti e fino alle 18 per i bar, e la consegna a domicilio senza orari Si tratterebbe però di una zona arancione “rinforzata”, con misure extra riguardanti soprattutto le scuole: un'ipotesi già avanzata dal Governo anche su scala nazionale per contenere la crescita dei contagi di questi ultimi giorni. (BresciaToday)

Dovrebbe diventare molto presto fascia arancione la Provincia di Brescia e otto comuni della Provincia di Bergamo confinanti con Brescia. Coronavirus a Brescia, preoccupa aumento contagi e ricoveri, ipotesi nuove zone rosse. (La Repubblica)

Brescia è da zona rossa, oggi la decisione sulle nuove restrizioni

Così il consulente alla vaccinazione in Lombardia Guido Bertolaso in una comunicazione al Consiglio Regionale a Palazzo Pirelli a Milano ricordando che a preoccupare è soprattutto la presenza della variante inglese (LaPresse) – “I dati mostrano che a Brescia è evidente una terza ondata: è il punto che va aggredito e su cui bisogna intervenire immediatamente”. (LaPresse)

Non so dire quindi se oggi siamo da zona rossa perché non ho tutti i dati che ha invece il Cts”. Si valuta quindi l’ipotesi di istituire una zona rossa, similmente a quanto accaduto ad alcune province umbre, anche se il sindaco si è espresso con cautela in merito: “Non spetta a noi dire se siamo da zona rossa, gialla, arancione. (Virgilio Notizie)

Così il consulente alla vaccinazione in Lombardia Guido Bertolaso in una comunicazione al Consiglio Regionale a Palazzo Pirelli a Milano (LaPresse) – “Da giovedì inizieremo a vaccinare i territori al confine” delle province di Brescia e Bergamo e poi andremo verso Brescia vaccinando i comuni che risultano avere questo genere di patologie”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr