Vaccini, Bertolaso: Da giovedì dosi a comuni confine Brescia e Bergamo

LaPresse INTERNO

Così il consulente alla vaccinazione in Lombardia Guido Bertolaso in una comunicazione al Consiglio Regionale a Palazzo Pirelli a Milano

Milano, 23 feb.

(LaPresse) – “Da giovedì inizieremo a vaccinare i territori al confine” delle province di Brescia e Bergamo e poi andremo verso Brescia vaccinando i comuni che risultano avere questo genere di patologie”.

(LaPresse)

La notizia riportata su altre testate

Sono 427 i nuovi casi nelle ultime 24 ore: 3.927 nell'ultima settimana con una media di 561 contagi al giorno, mai così alta da novembre, in crescita dell'1,8% sui sette giorni e del 4,10% sui sette giorni precedenti. (BresciaToday)

Così il consulente alla vaccinazione in Lombardia Guido Bertolaso in una comunicazione al Consiglio Regionale a Palazzo Pirelli a Milano, riferendosi ai Comuni di Castrezzo (Bs), Viggiù (Va), Mede Pv) e Bollate (Mi) (LaPresse) – “Non abbiamo dimenticato i 4 Comuni in zona rossa che rientrano in questa attività di vaccinazione che concentriamo nella provincia di Brescia: siamo già in contatto con il direttore dell’Ats che sta già predisponendo il piano di vaccinazione. (LaPresse)

La prima, e al momento più probabile, è l’immediata istituzione di una zona rossa provinciale per l’intera provincia di Brescia, con scadenza da definirsi. Le tre ipotesi. Una serie di numeri che porteranno nella giornata di oggi, martedì 23 febbraio 2021, ad una decisione. (Prima Brescia)

Covid, caso Brescia. Appello dei medici: "Chi può, prenda misure impopolari"

(LaPresse) – “I dati mostrano che a Brescia è evidente una terza ondata: è il punto che va aggredito e su cui bisogna intervenire immediatamente”. Milano, 23 feb. (LaPresse)

Gli spostamenti verso altri comuni non saranno consentiti per fare visita a parenti o amici. Si tratterebbe però di una zona arancione “rinforzata”, con misure extra riguardanti soprattutto le scuole: un'ipotesi già avanzata dal Governo anche su scala nazionale per contenere la crescita dei contagi di questi ultimi giorni. (BresciaToday)

Chiediamo che coloro i quali, a livello locale, regionale, nazionale, sanitario e politico, hanno la. responsabilità ed il dovere di assumere decisioni, anche impopolari, le assumano, ora. Non solo: "Medici e operatori della sanità, stremati da un anno ineguagliabile per stress lavorativo fisico e psichico, sono di fronte ad una nuova, durissima sfida. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr