Afghanistan: Cina a G20, revocare sanzioni unilaterali prima possibile

Afghanistan: Cina a G20, revocare sanzioni unilaterali prima possibile
LaPresse ESTERI

Milano, 12 ott.

(LaPresse) – Le sanzioni unilaterali sull’Afghanistan dovrebbero essere revocate il prima possibile e le istituzioni finanziarie internazionali dovrebbero aumentare il loro sostegno finanziario alla riduzione della povertà e ai progetti infrastrutturali dell’Afghanistan.

Lo ha detto Wang Yi, rappresentante speciale del presidente cinese Xi Jinping, nonchè consigliere di Stato e ministro degli Esteri, nel suo intervento in collegamento video al G20 straordinario sull’Afghanistan, citato dall’agenzia Xinhua

(LaPresse)

Ne parlano anche altri giornali

Priva di una strategia condivisa, la comunità internazionale sembra essere unita dal tentativo di scongiurare i pericoli, quantomeno da ciò che è percepito come tale: il terrorismo e i flussi migratori L’assenza del presidente cinese Xi Jinping e di quello russo Vladimir Putin inficiano la rappresentatività delle posizioni prese sull’Afghanistan oggi. (ISPI)

C'è consapevolezza che l'emergenza umanitaria che si sta sviluppando in Afghanistan è gravissima. Varie persone hanno parlato di catastrofe umanitaria, c'è grande disponibilità ad agire su questo", così Mario Draghi durante la conferenza sul G20 Afghanistan. (Corriere TV)

Nel G20 straordinario "da quasi tutti è emersa la necessità di arrivare a una posizione unificata, questo si è tradotto in un mandato alle Nazioni Unite per un coordinamento nella risposta, naturalmente" in un mandato "ad agire anche direttamente. (Adnkronos)

Il G20 straordinario sull'Afghanistan

La priorità è rispondere a crisi umanitaria. La priorità, per i grandi della terra, è quella di dare una risposta comune alla crisi umanitaria. Agire insieme, è il ragionamento, favorevoli al coordinamento di una risposta “a partire da quello che sta succedendo da noi, che siamo stati lasciati molto soli” (LaPresse)

«Ne è valsa sicuramente la pena» di organizzare questo G20, che considero «un successo», «perché è la prima risposta multilaterale alla crisi in Afghanistan. «Il coinvolgimento dei Paesi vicini è essenziale, è stato un punto sollevato subito soprattutto dalla Russia ma accettato da tutti. (ilmessaggero.it)

L'articolo Ue, Armao “Coordinamento tra Stati, Regioni e Comuni funziona male” proviene da (Sicilia Economia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr