Pass Covid al via nell'Ue dall'1 giugno: sperimentazione dal 10 maggio anche in Italia

Pass Covid al via nell'Ue dall'1 giugno: sperimentazione dal 10 maggio anche in Italia
Giornale di Sicilia INTERNO

Il sistema di gestione dei nuovi certificati digitali Covid Ue sarà operativo dal primo giugno dopo una fase di sperimentazione che inizierà dal dieci maggio con un primo gruppo di oltre 15 Paesi, tra cui l’Italia.

I codici saranno protetti grazie ad un sistema di doppia chiave crittografica, e saranno leggibili solo dalle autorità degli Stati membri o delle istituzione che verranno dotati di accesso alla chiave tramite un’applicazione. (Giornale di Sicilia)

Su altre fonti

Coronavirus e viaggi, news sul Green Pass. Il sistema europeo che consentirà di emettere i ‘Certificati Verdi Digitali’ (Green Pass) validi in tutta l’Ue sarà “tecnicamente operativo” il primo giugno prossimo, insieme a quelli della maggioranza dei Paesi dello Spazio Economico Europeo, Italia inclusa. (LiberoReporter)

- Advertisement -. Green Pass covid al via ‘tecnicamente’ il primo giugno. L’attuazione pratica dei Green Pass dipenderà dai negoziati tra Parlamento Europeo e Consiglio, ma c’è già una data entro cui potrebbero essere emessi. (2a News)

In sostanza, il documento che certifica la nostra immunità o negatività potrebbe essere salvato nell'app Immuni. Si chiama green pass ed è il sistema di gestione dei nuovi certificati digitali covid pensato dall'Unione europea per permettere di muoversi e viaggiare in sicurezza all'interno dei territori dell'Ue. (TrentoToday)

Al via il pass Covid in Ue: la fase di test anche in Italia dal 10 maggio

No, non parliamo del consueto documento ma parliamo di un pass speciale che l’Unione europea proprio in questi giorni ha approvato per poter viaggiare liberamente in tutto il continente. Una bella iniziativa, a mio avviso, che permetterà di poter viaggiare in tranquillità senza l’incombenza di dover fare la quarantena per ogni spostamento verso altri paesi. (Siena News)

E proprio sull’aspirazione ad andare in vacanza all’estero fanno affidamento a Bruxelles perché la fiducia nel green pass sia più diffusa. I nodi politici. Gli esami tecnici, tuttavia, non sono i soli che il green pass europeo deve sostenere. (Wired Italia)

Secondo l’ultimo decreto legge Covid, il green pass dovrà contenere le seguenti informazioni Il passaggio successivo sarà l’approvazione da parte degli Stati membri, prevista per la fine di giugno, quando l’infrastruttura tecnica dovrebbe già essere funzionante. (L'Occhio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr