Cortei «No vax» a Milano, Scavuzzo: «I dimostranti non si facciano manovrare dall’ultradestra»

Cortei «No vax» a Milano, Scavuzzo: «I dimostranti non si facciano manovrare dall’ultradestra»
Corriere Milano INTERNO

Tra i reati contestati c’è anche il blocco stradale introdotto con i decreti sulla sicurezza di Salvini criticati dal centrosinistra

Invece la testa del corteo era più preparata con gente che in passato ha usato la piazza senza tante sottigliezze.

Non vorrei che fossero le prove generali per cui ciascuno decide di fare cortei come vuole, con l’itinerario e gli orari che vuole».

La testa del corteo era di neofascisti, il resto no. (Corriere Milano)

Su altre testate

Sulla carta dovevano essere 120 le città in cui erano state programmate iniziative contro l'uso obbligatorio del certificato verde. In piazza scanditi slogan contro il Pass, giornalisti e governo (IL GIORNO)

IPA/Fotogramma. Alla manifestazione milanese anche il senatore Gianluigi Paragone. candidato sindaco di Italexit: "E' la prima volta che vengo a Milano ma la fame di diritti è la stessa di altre città", ha detto, spiegando così la sua partecipazione al corteo che dopo aver raggiunto San Babila, è arrivata in corso Venezia. (Sky Tg24 )

Si sono messi dei cappucci bianchi in testa e coperti con lenzuoli fino ai piedi e hanno sollevato e letto cartelli con scritte frasi d’odio che sono state pronunciate nei loro confronti da personaggi noti e meno noti, da Giovanni Toti che li avrebbe definiti “i nostri talebani” ad anonimi sanitari che avrebbero augurato ai no vax la morte in terapia intensiva. (Genova24.it)

"Questi percorsi?". Scontri tra No Green Pass e polizia

I partecipanti al corteo hanno poi difeso i sanitari che non vogliono vaccinarsi al grido di "basta sospensioni" Il corteo, in corso per le vie del centro città, si è fermato davanti alla sede di Confindustria, con tanto di striscione con scritto "Confindustria nemici del popolo". (La Repubblica)

Polizia sul posto. I "no green pass" tornano in piazza: ha avuto luogo oggi un'altra manifestazione contro la certificazione verde. Sugli striscioni riferimenti alla "discriminazione" e parallelismi tra green pass e Apartheid (TriestePrima)

Il percorso a un certo punto ha deviato in via Accademia delle Scienze, nonostante il cordone di polizia. A un certo punto, i manifestanti hanno quasi circondato gli uomini in tenuta antisommossa. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr