Scomparsa Bellugi, in centinaia per i funerali a Sant'Ambrogio

Scomparsa Bellugi, in centinaia per i funerali a Sant'Ambrogio
Milan News SPORT

- MILANO, 23 FEB - Oltre un centinaio, fra tifosi e appassionati di sport, tutti con la mascherina e distanziati, sono arrivati nella Basilica di Sant'Ambrogio, a Milano, per assistere al funerale di Mauro Bellugi, ex difensore dell'Inter, del Bologna, del Napoli e della Nazionale azzurra, scomparso sabato a 71 anni.

Un lungo e rispettoso silenzio ha accolto l'ingresso nella Basilica del feretro, sul quale è stata posta una sciarpa nerazzurra. (Milan News)

Ne parlano anche altri media

Potenza del profumo, miracolo dell'incenso: trasforma l'ignobile nel sublime, l'umano nel trascendente, il troppo umano nel divino. ra vent'anni si sarà ridotto della metà, tra trenta sarà la metà della metà. (Yahoo Notizie)

Mauro Bellugi, l’addio commosso della gente comune e dei vip: erano in centinaia ai suoi funerali alla Basilica di Sant’Ambrogio a Milano. Gente comune e tanti vip, del mondo del calcio e della tv. Tutti per ricordare lo sfortunato ex campione che, dopo aver subito l’amputazione delle gambe a dicembre ( GUARDA ) è morto a causa delle complicazioni da Coronavirus – | VIDEO Mauro Bellugi, l’addio commosso dei vip e di tantissimi tifosi – GALLERY I VIP IN LACRIME E LA VEDOVA DI PABLITO - A dargli l’ultimo saluto c’erano tanti ex dell’Inter, dal presidente Massimo Moratti (con la moglie Milly e le sorelle Bedy e Gioia) a Evaristo Beccalossi, Gabriele Oriali, Claudio Gentile, Bernardo Cornali, Beppe Bergomi e Riccardo Ferri. (OGGI)

A inizio novembre 2020 era stato ricoverato dopo la positività al Covid-19 e a causa di alcune complicanze, aveva subito l'amputazione di entrambe le gambe. Mauro Bellugi è morto a 71 anni: lutto nel calcio (Sky Sport)

L’ultimo saluto dei rossoblù a Bellugi Dijks migliora, c’è ottimismo per sabato

Poi Beppe Marotta con il dottor Piero Volpi, Oriali e Beccalossi, Bergomi e Ferri, Muraro e Galante. "Una sofferenza che è poi diventata pubblica e ha reso Mauro l’eroe di tutti, destando in tutta l’Italia l’ammirazione per il suo coraggio". (La Gazzetta dello Sport)

Presenti tanti rappresentati della storia dell’Inter di ieri come Massimo Moratti ed Evaristo Beccalossi e di oggi come gli amministratori delegati Alessandro Antonello e Beppe Marotta e il direttore sportivo Piero Ausilio. (Sport Mediaset)

Nel pomeriggio, invece, a Casteldebole la squadra ha ripreso gli allenamenti. Lavoro personalizzato per Tomiyasu, Palacio e Hickey (quest’ultimo squalificato) e occhi puntati su Dijks, pure lui impegnato in un lavoro atletico blando. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr