DUE ACCORDI REGIONE VENETO-SINDACATI DIRIGENZA SANITARIA SULL’AUMENTO DEI FONDI E ATTIVITA’ AGGIUNTIVE NEI PRONTO SOCCORSO

DUE ACCORDI REGIONE VENETO-SINDACATI DIRIGENZA SANITARIA SULL’AUMENTO DEI FONDI E ATTIVITA’ AGGIUNTIVE NEI PRONTO SOCCORSO
Radio Più INTERNO

Il secondo accordo, disciplina le attività aggiuntive che i dirigenti medici potranno svolgere presso le strutture di pronto soccorso alla tariffa oraria di 100 euro.

Ai fini dell’individuazione dei dirigenti medici in servizio presso altre U.O

In subordine potranno svolgere attività aggiuntive, sempre su base volontaria, anche medici in servizio presso altre U.O.

di pronto soccorso.

pronto soccorso I dirigenti medici in servizio presso gli stessi nonché i dirigenti medici in servizio presso altre U. (Radio Più)

Su altre fonti

Nella formazione degli elenchi verrà data priorità ai medici che lavorano già in Pronto soccorso, ma potranno candidarsi anche gli specialisti di altre discipline. Via libera in Veneto ai medici in Pronto soccorso a 100 euro (lordi) l'ora. (ilgazzettino.it)

Ma sulle tariffe Roma fa dietrofront. Il Governo alleggerisce il braccio di ferro sui provvedimenti sanitari e non impugna gli aumenti per i turni aggiuntivi in medicina d’urgenza. D.D.A (Il Piccolo)

«Ora i termini dell’accordo vanno estesi a tutte le Regioni d’Italia – commenta Guido Quici, Presidente della Federazione Cimo-Fesmed (cui aderiscono ANPO-ASCOTI, CIMO, CIMOP e FESMED) -. (Panorama della Sanità)

100 euro l'ora: è l'accordo con i medici veneti per i turni extra in Pronto Soccorso

I medici già in servizio, in Medicina d'urgenza o in altri reparti, specialisti e specializzandi, potranno fare turni extra da 100 euro lordi l'ora in Pronto soccorso, dove si è pesantemente sotto organico. (La Voce di Rovigo)

“Da tempo come assessorato – prosegue – abbiamo avviato una interlocuzione con gli uffici del Ministero dell’Economia al fine di concordare ulteriori strumenti che consentano politiche perequative, in primis dando applicazione alle previsioni del Patto per la Salute 2019-2021 ove si consente alle Regioni in equilibrio economico di incrementare i fondi contrattuali nel limite del 2% del monte salari 2018 anche in ottica 'perequativa'. (TG Padova)

La carenza di personale medico nei pronto soccorso del Veneto sembra essere risolto con un lauto accordo: 100 euro lordi all’ora. In caso di esternalizzazione dei servizi di emergenza e urgenza, inoltre gli importi orari non potranno superare i 100 euro (Nurse Times)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr