"Bekaert, la nuova proprietà riassume tutti"

Bekaert, la nuova proprietà riassume tutti
Altri dettagli:
LA NAZIONE INTERNO

"Si è resa disponibile di incontrare innanzitutto istituzioni e sindacato, e, nel caso in cui l’operazione vada a buon fine, avvierà le assunzioni chiamando i 26 lavoratori ex Bekaert ancora senza una nuova occupazione e anche quelli pur ricollocati in altre aziende, ma ancora a tempo determinato", assicura il consigliere.

di Manuela Plastina. "Cauto ottimismo" lo ha definito la sindaca di Figline e Incisa Giulia Mugnai. (LA NAZIONE)

La notizia riportata su altri giornali

Anche il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, interviene alla luce delle novità che riguardano lo stabilimento di Figline, ovvero il progetto di reindustrializzazione dello stabilimento ex Bekaert e di riqualificazione dell’area con la sottoscrizione del preliminare di acquisto dell’immobile da parte di Ge – Group srl. (Valdarnopost)

Per noi è il giusto risarcimento che deve essere fatto ai posti di lavoro ed all’intero territorio”, spiega Calosi. Tutto ciò potrebbe avere effetti importanti e positivi sia sul terreno ambientale che occupazionale, due temi che come FIOM abbiamo sempre sposato e tenuti assieme in tutta la vertenza. (Valdarnopost)

Particolare soddisfazione da parte del consigliere “per il fatto che l’azienda ha accolto la richiesta di procedere innanzitutto all’assunzione dei lavoratori ex Bekaert rimasti senza occupazione, attualmente 26, e di quelli che hanno un’occupazione ma a tempo determinato. (Valdarnopost)

Ge-Group compra la Bekaert, l'annuncio

Davide Materazzi, Segretario Generale Uilm Firenze-Arezzo, commenta: “Da quanto si evince da un primo contatto conoscitivo ed informale avuto in Regione Toscana con il potenziale acquirente dell’area ex Pirelli di Figline Valdarno, sembrerebbe un bel progetto, di prospettiva e concreto, ma non bisogna farsi trascinare da facili entusiasmi o troppe aspettative sia nei tempi che dal punto di vista occupazionale”. (Valdarnopost)

Ringraziando sentitamente le Parti sociali e le Istituzioni per la possibilità di confrontarsi proficuamente sul progetto rimandiamo al prossimo comunicato per la data della presentazione” Si tratta della GE Group Srl, azienda con sede a Bagno a Ripoli, che opera nel campo dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili, occupandosi di solare, biomasse, fotovoltaico, illuminazione led e idrogeno. (Valdarnopost)

Come previsto, ha voluto ufficializzare da sola il proprio nome, quale firmataria del preliminare di vendita del sito industriale del Valdarno. Ancora nessun dettaglio specifico sul progetto che, dicono dall'azienda, sarà presentato in un incontro pubblico. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr