Iran, Khamenei: Usa colpiti nell'orgoglio, attacco voluto da Allah

Rai News Rai News (Economia)

"Il presidente terrorista dell'America", Donald Trump "ha commesso il crimine" di uccidere il generale iraniano Qassem Soleimani "non nel campo di battaglia, ma in modo vigliacco".

Così stamane la guida suprema della Rivoluzione iraniana ayatollah Ali Khamenei durante un atteso sermone nella grande moschea.

Ne parlano anche altri giornali

Gli Usa hanno difeso l’omicidio dicendo che Soleimani rappresentava una minaccia imminente per gli Stati Uniti. Un esperto legale ha detto a Insider che l’Iran avrebbe buone probabilità di vincere qualsiasi causa presso la CPI. (Business Insider Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.