Unicredit, Intesa, Ifis: le banche italiane puntano a zero emissioni con il piano ONU

Money.it ECONOMIA

Infine Intesa Sanpaolo ha dichiarato che fornirà circa 80 miliardi di euro per finanziare iniziative di economia verde e circolare e per la transizione ecologica nell’ambito del PNRR.

L’amministratore delegato Carlo Messina ha affermato che l’adesione all’alleanza è “un passo significativo lungo un percorso che impegna Intesa Sanpaolo verso nuovi obiettivi nella lotta ai cambiamenti climatici.”

Sono tre le banche italiane che hanno aderito, al momento, a UN Net-Zero Banking Alliance, l’iniziativa ONU per sostenere investimenti in linea con l’obiettivo zero emissioni entro il 2050. (Money.it)

Ne parlano anche altri media

Gli Advisory Board ci aiuteranno a rendere ancora più saldo questo legame e saranno un valido supporto per elaborare nuove strategie necessarie per la ripartenza”. “Il 15 luglio – spiega Niccolò Ubertalli, Responsabile di UniCredit Italia - il Gruppo ha annunciato una nuova fase del suo processo di semplificazione grazie alla quale l’Italia è diventata una geografia autonoma e dotata di pieni poteri, accanto a Germania, Europa Centrale ed Europa dell'Est (BuongiornoAlghero.it)

Secondo il quotidiano romano, le discussioni tre le parti in campo si sarebbero complicate per le richieste di Orcel, che preferisce una soluzione spezzatino, e la difficoltà di trovare un compromesso. (Credit Village)

Oltre alla promozione di eventi, tra cui conferenze e workshop, realizzati in collaborazione con università europee, istituti di ricerca e associazioni economiche. Il comparto degli enti filantropici sta assumendo un ruolo sempre più rilevante nel promuovere innovazione sociale, inclusione e open innovation. (La Repubblica)

Gli Advisory Board ci aiuteranno a rendere ancora più saldo questo legame e saranno un valido supporto per elaborare nuove strategie necessarie per la ripartenza”. Si è insediato oggi il nuovo Advisory Board Italy di UniCredit, composto da 15 membri e presieduto da Niccolò Ubertalli, Responsabile di UniCredit Italia. (Il Cittadino on line)

Nella legge di bilancio per il 2022, prima manovra del governo Draghi -al momento in via di definizione -, dovrebbe essere inserita anche la proroga degli incentivi fiscali alle aggregazioni, fino al giugno del 2022: una buona notizia per le banche italiane, in primis per Mps. (Finanzaonline.com)

(Emilia Romagna). , Consigliere di Amministrazione e Resp Srl; Vice Presidente Confapi Nazionale (Emilia Romagna). , Amministratore Delegato T.T.A. (Gazzetta dell'Emilia & Dintorni)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr