Treviso, bambina precipita dal secondo piano del suo palazzo: presa al volo da un 28enne, è salva

Il Fatto Quotidiano INTERNO

“Ho visto questa bambina minuscola, appesa con un braccio, al terrazzo del secondo piano di una palazzina.

Lunedì 27 giugno sarà ricevuto dal sindaco di Treviso, Mario Conte, che gli consegnerà un’onorificenza.

Lorenzo era a Treviso, stava andando a ritirare la sua bici dopo averla fatta sistemare.

Ora è conosciuto come l’eroe di Treviso, la sua città di origine, dopo che lunedì 20 ha salvato una bambina di quattro anni che stava precipitando dal secondo piano del suo palazzo. (Il Fatto Quotidiano)

Su altre testate

Ha potuto accorgersi così di quanto stesse accadendo e ha preso al volo la piccola, che miracolosamente è rimasta illesa. Ma un ragazzo di 28 anni, Lorenzo Tassoni, si è trovato a passare in quegli istanti proprio sotto a quel balcone. (Corriere CE)

Quando ha visto i sanitari con la bambina sembrava sotto choc, poi si è calmata quando ha visto che andava tutto bene» Una caduta che le sarebbe sicuramente costata la vita, se non fosse capitato lì Lorenzo che prontamente l’ha afferrata, interrompendo la sua caduta e permettendo alla piccola di uscirne illesa. (Open)

Per questo sono contento che lei sia viva e io, ripeto non sono un eroe" "Mi chiamano eroe – afferma davanti ai taccuini dei giornalisti – ma io ho fatto solo quello che dovevo fare. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Sono le uniche parole, urlate a squarciagola con terrore, pronunciate da Lorenzo alla bambina appesa alla ringhiera del balcone. È stato quello il momento fatale, la svolta che ha cambiato il destino della bambina e di Lorenzo, diventato un eroe all’improvviso e senza volerlo. (il Resto del Carlino)

La bimba era infatti con la babysitter che avrebbe chiesto a Lorenzo di non chiamare i soccorsi Ho visto la bambina appesa dal terrazzo del secondo piano, sono sbiancato e sono corso subito in modo da mettermi perpendicolare sotto di lei, con le braccia protese in avanti. (Voce di Napoli)

Lorenzo Tassoni, trevigiano di 28 anni, è stato protagonista di una vicenda drammatica, conclusasi con il classico lieto fine grazie alla sua prontezza di riflessi. Un vero e proprio gesto eroico che ha salvato la vita della piccola, anche se lui dice di aver fatto solo quel che doveva fare. (Nordest24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr