Mercati oggi spaventati dalla Fed: Asia in profondo rosso

Money.it ECONOMIA

I mercati oggi vanno in rosso e perdono pesantemente, reagendo a nuovi segnali dei “falchi” della Fed.

leggi anche Mercati oggi spaventati dalla Fed: Asia in profondo rosso. Fed osservata speciale in settimana. I trader presteranno molta attenzione alle apparizioni di questa settimana dei responsabili politici della Fed, incluso il presidente Jerome Powell, per ulteriori indicazioni su una possibile tempistica per il tapering degli acquisti di asset. (Money.it)

La notizia riportata su altre testate

L’atteggiamento più vigile sull’inflazione e l’ipotesi di rialzo dei tassi prima del previsto ha zavorrato pesantemente l’oro, che ha lasciato sul terreno quasi il 6 per cento. 2' di lettura. Il meeting della Fed di mercoledì scorso ha lasciato il segno sui mercati finanziari. (Il Sole 24 ORE)

Micron Technology, Applied Materials , Lam Research e NetApp, che hanno tutti chiuso oltre il -4%. Ad aumentare la volatilità delle azioni ha contribuito la quadrupla scadenza di venerdì e opzioni su indici azionari. (Investing.com)

(LaPresse/AP) – L’economia sta crescendo a un ritmo sostenuto e questo ha accelerato l’inflazione, afferma il presidente della Federal Reserve Jerome Powell in una testimonianza scritta che sarà consegnata martedì a un’udienza di supervisione del Congresso (LaPresse)

“Altre banche centrali stanno dimostrando che questa tattica potrebbe funzionare” “Per quanto riguarda la Fed, l'adeguamento del programma di acquisti obbligazionari non partirà prima dell'autunno, mentre per la Bce non si prevede alcuna stretta monetaria prima del 2022”. (Milano Finanza)

“Ciò crea una situazione di domanda/offerta che può portare ad ulteriore inflazione monetaria perché non ci sarà abbastanza domanda per acquistare quei titoli”, ha detto Ray Dalio. Ecco perché, secondo Ray Dalio, La Fed potrebbe alzare i tassi d’interesse prima del previsto. (InvestireOggi.it)

E i rendimenti dei Treasury raccontano solo un riposizionamento tattico per la stanchezza del rally dei titoli ciclici. Partiamo da un paio di ‘grani di sale’ di verità raccolti navigando in rete, ovviamente su siti a stelle e strisce. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr