Ottantunenne uccisa in casa a Bari: sul suo corpo i segni di almeno cinque coltellate

Ottantunenne uccisa in casa a Bari: sul suo corpo i segni di almeno cinque coltellate
BariToday INTERNO

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile, sono coordinate dal pm della Procura di Bari Claudio Pinto.

Sul posto, ieri, sono giunti gli agenti della Scientifica per effettuare i rilievi. Sarebbero 5 o 6 le coltellate inferte sul corpo di Anna Lucia Lupelli, l'81enne trovata morta ieri pomeriggio all'interno suo appartamento nel piano interrato di un condominio di via Andrea Gabrieli, nel quaritere Carrassi di Bari. (BariToday)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Una donna di 81 anni, Anna Lucia Lupelli, è stata uccisa a coltellate a Bari, nella casa in cui viveva da sola. La porta di ingresso era chiusa regolarmente, senza segni di effrazione: l'anziana potrebbe aver aperto volontariamente al suo assassino (leggo.it)

Non sono riuscita a dormire sapendo che qualcuno è entrato nel palazzo per commettere un omicidio” commenta una delle anziane residenti in via Gabrieli. I miei genitori vivono qui da 40 anni e non ci saremmo mai immaginati che potesse accadere una cosa del genere” (Il Quotidiano Italiano - Bari)

Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. (Puglia Reporter Notizie)

Bari, evade i domiciliari e rapina un supermercato

Nelle prossime ore, Claudio Pinto, il pm che coordina l’indagine, per il momento a carico di ignoti con l’ipotesi di omicidio volontario, disporrà l’autopsia. Intanto gli uomini della Squadra mobile, che indagano sul delitto, stanno ascoltando vicini di casa e i parenti della vittima (Radionorba)

Le Volanti della Polizia sono intervenute a seguito di numerose segnalazioni riguardanti una coppia intenta a discutere in modo molto animato sulla pubblica via. Gli agenti hanno denunciato un 31enne già noto alle Forze dell'Ordine: dovrà rispondere dei reati di rifiuto di indicazioni sulla propria identità, oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale (BariToday)

Dopo aver fatto irruzione nell’abitazione del sospettato, gli agenti trovano conferma ai loro sospetti: qui trovano il giovane ancora intento a cambiarsi, un borsello contenente 500 euro in contanti e un coltello da cucina stranamente gettato nella spazzatura, insieme agli stessi indumenti indossati dal rapinatore nei video delle telecamere. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr