Allungare i tempi tra le due dosi di vaccino è stato un errore. Così il Cts e il Commissario Figliuolo hanno ridotto le difese dalla variante indiana

LA NOTIZIA ECONOMIA

La delta costrinse ad un rapido retromarcia il governo Johnson che riduceva i tempi tra le dosi proprio mentre l’Italia – come al solito – le allungava

Ma l’errore più clamoroso si è avuto quando il generale Francesco Paolo Figliuolo appoggiò l’idea, approvata dal Cts, di allungare i tempi tra la somministrazione della prima e della seconda dose per gli mrna, tra cui Pfizer.

L’idea non sbagliata che la gente s’è fatta è che siano state comprate troppe dosi di questo vaccino e che poiché molti non le vogliono bisogna pur smerciarle. (LA NOTIZIA)

La notizia riportata su altri media

Ad assicurarlo il commissario straordinario per l’emergenza, generale Francesco Paolo Figliuolo, a margine della cerimonia per l’anniversario della Polizia penitenziaria, rispondendo ai cronisti sull’eventualità di dover richiedere nuove dosi di vaccini mRna date le nuove disposizioni sugli under 60. (Tiscali Notizie)

Speranza: da venerdì il 99% del Paese in zona bianca Il ministro della Salute: «In 7 giorni i casi che contavamo in mezza giornata». Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, intervenendo al convegno organizzato dal Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi (Cnop) nella mattinata di mercoledì 16 giugno. (L'Eco di Bergamo)

I vaccini anti-Covid li conosciamo da otto mesi ed è giusto confrontarsi con nuove evidenze", ha detto ancora Bassetti Personaggi pubblici - sottolinea - con un ruolo nella sanità, come un ministro, dovrebbero dare l'esempio in un momento così difficile. (Adnkronos)

Ma se non dovessero arrivare – ha concluso- voglio tranquillizzare gli Italiani, siamo in grado di chiudere il piano entro settembre ” – Stiamo riprogrammando insieme alle Regioni, dando supporto nelle riprenotazioni e andando bilanciare con riserve strategiche. (Quotidiano online)

Peccato che, come fa notare Tomaso Montanari su LA7, qualsiasi italiano abbia automaticamente riportato alla memoria i versi seguenti dell'inno nazionale. Ma se così fosse, se la sola informazione fosse la TV, allora questi vecchietti latitanti correrebbero ad arruolarsi. (L'AntiDiplomatico)

ha spiegato Figliuolo intervenuto sulla riprogrammazione delle somministrazioni alla luce delle nuove disposizioni sugli under 60. “Al momento non c’è ancora alcuna richiesta di nuove dosi da parte nostra, ma stiamo studiando. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr