La crisi dei gelati anti-Israele: "Ben & Jerry's" non li venderà più nei Territori occupati

La crisi dei gelati anti-Israele: Ben & Jerry's non li venderà più nei Territori occupati
Euronews Italiano ECONOMIA

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha dichiarato: "Con una decisione che giudico moralmente sbagliata, Ben e Jerry's ha deciso di etichettarsi come il gelato anti-israeliano".

Fondata nel 1978, la "Ben & Jerry's" ha specificato che non intende boicottare del tutto Israele, dove i gelati continueranno ad essere venduti attraverso un distributore locale.

Se qualcuno li comprerà ancora. Da tempo, "Ben & Jerry's" è un'azienda nota per il suo impegno progressista, dalla protezione dell'ambiente al rispetto dei diritti della, fino alla lotta contro le ingiustizie e le ineguaglianze

L'azienda americana di gelati "Ben & Jerry's" ha deciso di non vendere più i suoi prodotti nei Territori della Cisgiordania occupati da Israele (da Gerusalemme fino alla sponda occidentale del fiume Giordano), rivendicati dai palestinesi dal 1967. (Euronews Italiano)

Ne parlano anche altre testate

Nonostante pure quell’accordo fosse il risultato dell’amicizia trentennale tra Ben Cohen, uno dei fondatori, e l’imprenditore Avi Zinger. di Davide Frattini. Il primo ministro Naftali Bennett: «Il governo reagirà con aggressività a qualunque boicottaggio che colpisca i civili». (Corriere della Sera)

La società con sede nel Vermont, nota per i suoi messaggi progressivi nelle pubblicità e nel marchio di gelati, ha aggiunto che “ascoltiamo e riconosciamo anche le preoccupazioni condivise con noi dai nostri fan e partner di fiducia”. (DailyMuslim.it)

Nel suo colloquio con Jope, Bennett ha indicato di vedere questa decisione "come una chiara azione anti-israeliana". Ieri Ben & Jerry's aveva annunciato la propria decisione con un comunicato in cui affermava di credere "che non sia compatibile con i nostri valori che il gelato di Ben & Jerry sia venduto nei territori palestinesi occupati". (Borsa Italiana)

Ben and Jerry's non venderà più i suoi gelati nei territori occupati da Israele

La società manterrà invece la regolare distribuzione dei propri gelati entro i cosiddetti «confini israeliani del 1967». La produzione dei gelati Keystone. Ben&Jerry's, storico marchio di gelati americani, è entrato in rotta di collisione col governo israeliano dopo aver preannunciato che non venderà più i suoi prodotti nei «territori palestinesi occupati». (Bluewin)

Infatti, a molti è sembrato strano che durante la recente escalation tra Israele e Gaza Ben & Jerry’s non abbia rilasciato nessun messaggio sui social network. (Mosaico-cem.it)

La nota dell’azienda prosegue spiegando che la distribuzione dei suoi gelati non sarà interrotta in Israele: “Sebbene Ben & Jerry’s non sarà più venduto negli OPT, resteremo in Israele attraverso un accordo diverso. (neXt Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr