#Tanomattinale 5 giugno 2021: disastro ambientale Sri Lanka, ancora operai morti, grande Italia del calcio -

#Tanomattinale 5 giugno 2021: disastro ambientale Sri Lanka, ancora operai morti, grande Italia del calcio -
Per saperne di più:
Sicilianews24 ESTERI

Secondo le prime informazioni fornite dal 118, i due operai morti hanno 46 e 58 anni.

Oggi 5 giugno è la Giornata Mondiale dell’Ambiente e non posso non dedicare la massima parte della mia rubrichetta quotidiana alla catastrofe ambientale in corso.

Due operai sono morti dopo essere caduti dentro una cisterna, profonda alcuni metri, nell’azienda vinicola Fratelli Martini di Cossano Belbo (Cuneo).

Tutta da vedere e da vincere la partita inaugurale l’11 giugno contro la Turchia del perfido Erdogan, un motivo in più per cominciare alla grande

Già ora “i danni all’ecosistema marino sono incalcolabili”, secondo Hemantha Withanage, direttore esecutivo del Center for Environmental Justice dello Sri Lanka (Sicilianews24)

Ne parlano anche altre fonti

L'imbarcazione, dopo un incendio durato 13 giorni, è, infatti, quasi completamente affondata con tutto il suo carico che si è riversato in parte sulle spiagge. (TG La7)

Il loro compito era quello di monitorare le condizioni della nave e la fuoriuscita di petrolio a seguito dell’affondamento. La maggior parte del carico della nave, che includeva 25 tonnellate di acido nitrico e altre sostanze chimiche sono state distrutte nell’incendio. (Il Riformista)

La MV X-Press Pearl battente bandiera di Singapore ha iniziato ad affondare mercoledì scorso, a largo del porto di Colombo. Nel video le immagini dei sommozzatori al lavoro (LaPresse)

Naufragio cargo in Sri Lanka, ora si teme la marea nera | il manifesto

Già ora «i danni all’ecosistema marino sono incalcolabili», secondo Hemantha Withanage, direttore esecutivo del Center for Environmental Justice dello Sri Lanka. La pesca è sospesa in un raggio di 80 chilometri attorno alla nave ed è a rischio la fragile economia della zona (Ticinonews.ch)

Vittima di un incendio durato tredici giorni, la MV X-Press Pearl è quasi completamente affondata. Intanto, tonnellate di granuli di plastica, destinati all'industria dell'imballaggio, sono già affiorati sulle coste, tra le più ricche di biodiversità dell'Asia meridionale (AGI - Agenzia Italia)

Le parole di Dharshani Lahandapura, la funzionaria che guida l'Agenzia per la protezione marina dello Sri Lanka, non hanno fatto breccia in Europa. ANCHE IN ITALIA ci abbiamo messo quasi due settimane per capire e guardare al disastro in corso nell'Oceano indiano, a poche miglia nautiche dalla costa cingalese, tra le città di Colombo (già capitale del Paese) e Negombo: il 20 maggio è scoppiato un incendio a bordo di una nave portacontainer registrata a Singapore, la X-Press Pearl, che ha continuato a bruciare per 13 giogni (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr