Ecco come la guerra al terrorismo ha ristretto le libertà personali. Le parole del docente al Sant'Anna

Ecco come la guerra al terrorismo ha ristretto le libertà personali. Le parole del docente al Sant'Anna
Approfondimenti:
Gazzetta di Modena ESTERI

Ma anche diritti quali la libertà di assemblea sono stati ristretti, sulla base della presunta natura eversiva di alcune manifestazioni».

«La reazione degli organismi di monitoraggio sui diritti umani non è stata immediata.

«Difficile dirlo, proprio perché le condotte contrarie ai diritti umani realizzate nell’ambito della lotta al terrorismo sono quasi sempre ammantate di segretezza e non sono quindi facilmente identificabili. (Gazzetta di Modena)

La notizia riportata su altri media

“La nostra guerra globale al terrorismo inizia con al Qaida ma non finisce lì. Il Costs of war project infatti stima in almeno 801mila le vittime civili e militari dei conflitti in Afghanistan, Pakistan, Iraq, Siria, Yemen e altri Paesi coinvolti nella guerra globale al terrorismo (dato aggiornato al 2019). (Altreconomia)

Il J-20 ha raggiunto una credibile capacità di combattimento, maturata nel corso dei suoi dieci anni di vita. Il Global Times ha riferito che il grande aereo da trasporto Y-20 dovrebbe passare a motori sviluppati a livello nazionale. (L'AntiDiplomatico)

A stimarlo ricercatori dell’Istituto per gli affari pubblici e internazionali della Brown University di Princeton, che questo mese hanno diffuso uno studio sui costi della “guerra al terrorismo” dal 2001 a oggi. (ilMetropolitano.it)

11 settembre, studio Usa: 929 mila vittime per la guerra al terrorismo

L’11 settembre del 2001 ha cambiato il mondo e gli Stati Uniti. Avrebeb potuto essere impiegata per sopperire alle gravi problematiche che affliggono il popolo statunitense. (L'AntiDiplomatico)

Due notizie pubblicate in questi giorni dal Washington Post - «Le famiglie dell'11 Settembre dicono che Biden non è il benvenuto agli eventi commemorativi a meno che non rilasci le prove in mano al governo» e «Biden firma un ordine esecutivo che richiede la revisione, la declassificazione e il rilascio di documenti classificati dell'11 Settembre» - aprono altre profonde incrinature nella versione ufficiale. (Il Manifesto)

Inoltre, si stima che per l'assistenza medica e per le disabilità dei 4,5 milioni di veterani dei conflitti post 11 settembre il governo statunitense dovrà spendere entro il 2050 almeno 2.200 miliardi. (La Difesa del Popolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr