Covid Liguria, i dati del 2 maggio: tornano a salire positivi e ricoveri

Covid Liguria, i dati del 2 maggio: tornano a salire positivi e ricoveri
LA NAZIONE SALUTE

Tornano a crescere anche gli ospedalizzati: sono 536, 14 in più.

Tornano a salire anche le persone in isolamento domiciliare: sono 5061, 50 più di ieri, mentre quelle in sorveglianza attiva sono 5898, erano 5966

Le ultime persone decedute aveva un'età tra i 65 e gli 89 anni.

La Spezia, 2 maggio 2021 - Dopo giorni in cui in Liguria calavano i positivi al covid e i ricoverati a causa del virus, nelle ultime 24 ore c'è stata una inversione di tendenza. (LA NAZIONE)

Su altre testate

Grazie a tutto il nostro personale sanitario, in particolare a chi sta vaccinando senza sosta per mettere al sicuro la Liguria. Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti. (IMPERIAPOST)

Continua a ritmo costante il calo degli ospedalizzati, e anche le terapie intensive diminuiscono di due unità "Accelera la campagna vaccinale, la diffusione del virus rallenta: oggi i dati confermano una situazione in lento ma costante miglioramento che vale la conferma della zona gialla anche per la prossima settimana". (SanremoNews.it)

Le persone positive residenti in Liguria, ma fuori regione, sono 90, mentre sono in fase di verifica 206 tamponi. Sono 202 i nuovi positivi registrati oggi in Liguria su 3.057 tamponi molecolari effettuati e 1.595 tamponi rapidi antigenici. (GenovaToday)

Covid, Toti «Nuovo record di vaccinazioni in una settimana» - Riviera24

La maggior parte dei nuovi contagi è in provincia di Genova(96), seguita da Savona (38), Imperia (33) e La Spezia (32). A Genova c’è anche la maggior parte dei casi totali, 2.947 su 5.578, in calo rispetto a ieri (51 in meno) con 264 nuovi guariti. (Genova24.it)

Tra le province con il maggior numero di nuovi casi Catania a 205, Palermo a 192 e Siracusa a 102 Sono 772 i nuovi contagi da Coronavirus in Sicilia secondo il bollettino di oggi, 2 maggio. (Adnkronos)

Per la seconda dose siamo al 13,12%, il 3,02% in più della media italiana». Ho aderito pertanto alla campagna nazionale di Fipe, partita da Genova, per chiedere al Governo di rivedere il divieto di consumo al banco (Riviera24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr