Rincari, il caffè più salato d'Italia è a Cuneo

TargatoCn.it ECONOMIA

Non una bella notizia, che fa il paio con la stangata annunciata dalla CGIA, le cui stime prevedono che ogni famiglia italiana dovrà mettere in bilancio quest’anno una perdita di potere d’acquisto medio pari a 929 euro.

In Italia, Cuneo seconda solo a Trento (e a parimerito con Bolzano) nella poco invidiabile classifica stilata da Assoutenti, che segnala aumenti a macchia di leopardo nel prezzo del caffè. (TargatoCn.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Palermo è tra le 12 città italiane dove, nonostante i rincari, un caffè continua a essere tra i meno cari del Paese. Nel capoluogo siciliano, per una tazzina al bar, quest'anno, si spendono mediamente 1,03 euro, mentre l'anno scorso bastavano 0,98 centesimi. (PalermoToday)

Il caffè al bar costa invece di meno a Napoli, Messina, Reggio Calabria e Catanzaro A rivelarlo è Assoutenti (l’associazione no profit che tutela i diritti dei consumatori) per la quale una tazzina di caffè al bar costa anche 1,25 euro. (InvestireOggi.it)

«Non per guadagnare di più, ma per coprire le spese». Il caro bollette, l’aumento delle materie prime alla fonte che non è più una notizia, ma la realtà. (La Stampa)

È il 25esimo prezzo più alto in Italia, mentre in Lombardia solo a Brescia si paga un cent in più. In città si beve il caffè tra i più cari della Lombardia. (IL GIORNO)

Dall'altro, le tensioni delle quotazioni delle materie prime, che hanno provocato rialzi di prezzo per beni come caffè e zucchero. «A farne le spese - conclude - sono i consumatori, considerato che in Italia si consumano ogni giorno 9,3 milioni di tazzine di espresso al bar» (La Stampa)

Il prezzo medio nazionale del caffè è oggi di circa 1,10 euro contro 1,038 euro del 2021. Come riportato dalla classifica di Assoutenti, il costo di un espresso ha subito dei rincari rispetto all'anno scorso anche del 13% come nel caso di Alessandria. (LeccoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr