Borsa: Europa migliora con dati e futures Usa, Milano +0,5%

La Sicilia ECONOMIA

Migliorano le borse europee con il calo oltre le stime delle richieste settimanali di sussidi Usa (210mila), mentre il Pil trimestrale (-1,5%) si è contratto più del previsto (-1,3%).

Acquisti sui produttori di automobili Renault (+2,23%), il cui amministratore Luca De Meo è atteso a Tokyo nel prossimo mese di giugno, Mercedes (+1,3%), Volkswagen e Stellantis (+0,9% entrambe).

Poco mossa Intesa (+0,27%), più vivaci Unicredit (+0,49%) e Banco Bpm (+0,72%), deboli invece SocGen (-0,72%) e Bankinter (-0,23%)

Madrid (+1,1%) è la migliore seguita da Francoforte (+0,9%), Parigi (+0,82%), Milano (+0,5%) e Londra (+0,15%). (La Sicilia)

La notizia riportata su altri giornali

Oggi l'attenzione degli investitori era concentrata sui dati Usa sull'inflazione di aprile, ancora a livelli molto elevati ma sotto quelli di marzo, alimentando l'idea che il picco - ai massimi dal 1982 - sia stato superato. (Il Sole 24 ORE)

L'obiettivo è quello di contrastare l'inflazione elevata, fattore che ha mosso anche laa decidere per un rialzo del costo del denaro . Prevale la cautela sull', che continua la seduta con un leggero calo dello 0,28%. (Finanza Repubblica)

Rimangono in ordine sparso le banche, con esempi in positivo, come Hsbc (+1%) e Barclays (+1,4%), e altri in ribasso, come Caixa e Kbc (-1,3%) In Europa la migliore è Parigi (+1,5%), seguita da Francoforte (+1,4%), Madrid (+0,4%), Londra e Milano (+0,3%), con lo spread Btp-Bund salito a 195,2 punti e il rendimento del decennale italiano al 2,891%. (Tiscali Notizie)

I listini sono sostenuti dal comparto dell'energia (+1%), con il prezzo del petrolio in rialzo. Tiene banco il tema dell'inflazione con l'andamento del prezzo delle materie prime, in modo particolare quelle energetiche. (Tiscali Notizie)

-4,3%)09:00: Vendite dettaglio, annuale (atteso -1,9%; preced. 1,1%)14:30: Redditi personali, mensile (atteso 0,5%; preced (Teleborsa)

Webuild vola in borsa (+5,19%) sulla scia della news del contratto da 1,5 miliardi in Gran Bretagna A sorpresa risale la fiducia di imprese e consumatori italiani. Fiducia in recupero a maggio sia per le imprese sia per i consumatori. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr