Sindrome dell'Avana, casi sospetti tra diplomatici statunitensi: torna la misteriosa malattia delle spie

Sindrome dell'Avana, casi sospetti tra diplomatici statunitensi: torna la misteriosa malattia delle spie
Altri dettagli:
ilmessaggero.it ESTERI

Successivamente gli stessi sintomi sono stati riscontrati dal personale dell'ambasciata canadese e da quello di diverse sedi diplomatiche statunitensi in giro per il mondo.

IL DOPPIATORE Luca Ward, il dramma della malattia della figlia: «Luna ha. Soberana come Novavax, contagi abbattuti a Cuba.

Vertigini, mal di testa, stanchezza, nausea, ansietà, alterazioni sensoriali (tra cui deficit all'udito) e perdite di memoria

Torna la misteriosa sindrome dell'Avana tra i diplomatici americani, questa volta a Ginevra e a Parigi (ilmessaggero.it)

La notizia riportata su altri media

La United States Intelligence Community, l’entità federativa dei servizi segreti americani, sospetta che la sindrome sia causata da armi a microonde. La chiamano sindrome dell’Avana, e di sicuro è un disturbo neurologico che ha colpito oltre 200 diplomatici americani. (Il Primato Nazionale)

Dall'estate scorsa a oggi i casi registrati sono circa 204. Ritorna la misteriosa sindrome dell’Avana. (Quotidiano di Sicilia)

Gli apparati militari contro la Casa Bianca. “È più utile”, continua l’analista, “far ricadere la vicenda della sindrome sulla Russia. Sul piano generale, per gli Stati Uniti è sempre utile avere un’arma narrativa contro i russi. (Startmag Web magazine)

Sindrome dell'Avana, cos'è: malattia colpisce diplomatici Usa/ 'Verso guerra hi-tech'

L’episodio più inquietante è stato registrato nel 2020 nel giardino della Casa Bianca, con gli stessi identici sintomi di tutti gli altri casi. Le ultime vittime sarebbero un dipendente dell’ambasciata di Parigi e tre del consolato di Ginevra, che si vanno ad aggiungere a una lunga lista di casi segnalati un po’ ovunque: Russia, Cina, Stati Uniti e Colombia. (Lo Zoo di 105)

Le ultime due vittime. Le ultime vittime, come racconta il Wall Street Journal, sono un dipendente dell’ambasciata di Parigi e tre del consolato di Ginevra. Qualcuno sta deliberatamente attaccando gli Stati Uniti con una neuro arma che pilota il cervello? (Blitz quotidiano)

Della vicenda ha parlato il segretario di Stato Usa, Antony Blinken: «Non sappiamo cosa sia accaduto e chi ne sia responsabile. Per risolvere il mistero della “Sindrome dell’Avana” il presidente Joe Biden comunque ha creato una task force (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr