Vaccino Pfizer, in Europa da giugno anche per la fascia 12-15 anni: “Efficace al 100%”

Vaccino Pfizer, in Europa da giugno anche per la fascia 12-15 anni: “Efficace al 100%”
Money.it SALUTE

Da tempo però negli Stati Uniti è in corso la sperimentazione anche nella fascia d’età 12-15 anni.

Per superare in maniera definitiva questa emergenza Covid però tutti ci dovremo vaccinare, così Pfizer ha da subito iniziato negli Stati Uniti una nuova sperimentazione su 2.260 giovani volontari.

Il vaccino di Pfizer da giugno potrebbe essere disponibile nell’UE anche per la fascia d’età 12-15 anni. (Money.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

L’amministratore delegato dell’azienda, Ugur Sahin, ha detto al settimanale Der Spiegel di essere “nella fase finale” della preparazione per la domanda di approvazione all’Ema. La valutazione dei test “richiede in media da quattro a sei settimane”, ha aggiunto (Quotidiano Piemontese)

Ad annunciarlo l’azienda farmaceutica tedesca che ha affermato di essere nella fase finale della preparazione per la domanda di approvazione all’Ema. A giugno il vaccino Pfizer-BioNtech sarà pronto nell’Unione Europea anche per la fascia d’età 12-15 anni. (Tecnica della Scuola)

Solitamente la valutazione da parte dell'Ema richiede ''da quattro a sei settimane'' Lo ha dichiarato l'amministratore delegato dell'azienda, Ugur Sahin, al settimanale Der Spiegel, spiegando di essere nella ''fase finale'' della stesura della domanda da presentare all'Ema ''nei prossimi giorni''. (Adnkronos)

Banche, Bankitalia: Rischio più grave è peggioramento qualità credito

“Se tutto va bene, non appena i dati saranno stati valutati potremo presentare le domande per l’approvazione del vaccino per i bambini della fascia di età pertinente” Altri test sono già stati avviati nei bambini da cinque a dodici anni, i cui primi risultati sono attesi a luglio. (Virgilio Notizie)

Vaccino Pfizer: possibile terza dose. È stato il vaccino della speranza, quello che ci ha fatto iniziare la battaglia contro il Coronavirus. Stiamo parlando di Pfizer, il vaccino la cui inoculazione deve esser fatta in due dosi a distanza di 21 giorni l’una dall’altra. (La Luce di Maria)

“Il peggioramento della qualità del credito – spiega Bankitalia – continua a rappresentare il principale rischio cui sono esposte le banche. Lo scorso anno la pandemia non ha rallentato i piani di dismissione dei crediti deteriorati” (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr