Università degli studi di Napoli Federico II bandisce concorsi per 24 posti di lavoro

Università degli studi di Napoli Federico II bandisce concorsi per 24 posti di lavoro
Informazione Oggi CULTURA E SPETTACOLO

I candidati devono godere dei diritti politici, non avere condanne penali, e devono avere idoneità fisica

Requisiti. Entrambe le figure, oltre ai requisiti specifici per ognuna sopraindicati, devono avere i seguenti requisiti comuni ad entrambe.

Università degli studi di Napoli Federico II: le figure ricercate. I due concorsi mirano a trovare le seguenti figure.

L'Università degli studi di Napoli Federico II di Napoli in Campania è un'università statale fondata nel 1224, che comprende 4 scuole e 26 dipartimenti, voluta da Federico II di Svevia e dall'Imperatore del Sacro Romano Impero. (Informazione Oggi)

La notizia riportata su altri media

“È purissimo XVIII secolo”, il Trattato del Quirinale, “un trattato il cui testo non è stato visto da nessuno, di cui non si può parlare, ma che si sa sarà comunque firmato”. Deve sorprendere molto, se si sta alla raffigurazione del potere estero del governo che si trova sui manuali di educazione civica. (Il Sussidiario.net)

Ad accoglierlo al Quirinale ci saranno Mario Draghi e Sergio Mattarella. Alla Presidenza francese non fanno altro che sottolineare il feeling tra Macron e Draghi (La Stampa)

Un accordo che ricalca quello sancito nel 2019 tra la Francia e la Germania per potenziare l’azione internazionale dell’Unione europea e che guarda anche a Berlino e al «dopo Merkel». (La Stampa)

Le aree di scontro tra Francia e Italia. Cosa le ha divise in questi anni

È questo il senso ultimo, il segnale sancito dal Trattato del Quirinale che il presidente francese Emmanuel Macron si appresta a firmare con il premier italiano Mario Draghi. Ma la cooperazione rafforzata tra Francia e Italia è anche nell’interesse dell’Europa. (ISPI)

(LaPresse) – “Una parte della destra coltiva l’idea di eleggere l’attuale presidente del Consiglio al Quirinale, pagando così un prezzo di ‘legittimazione europea’, per poi andare allegramente a elezioni. (LaPresse)

Nella regione africana, per molti anni la Francia ha evitato che l’Italia penetrasse troppo in un settore-chiave per la strategia dell’Eliseo. Italia e Francia hanno vissuto anni di progetti comuni e di contemporanea accesa rivalità (InsideOver)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr