Coronavirus, Marcozzi (M5s): “Aperta un’inchiesta sulla gestione di Regione e Asl”

Coronavirus, Marcozzi (M5s): “Aperta un’inchiesta sulla gestione di Regione e Asl”
ChietiToday INTERNO

La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Sara Marcozzi in riferimento alle ultime decisioni da parte della giunta Marsilio dice:. "L'esponenziale incremento di casi che è stato registrato, tale da mettere nuovamente le province di Pescara e Chieti in zona rossa, testimonia la gravità della situazione che stiamo vivendo.

Sono settimane che denunciamo carenze e dubbi sulle azioni della Giunta regionale per bloccare l'espandersi del virus, a partire dalle campagne di screening di massa con l'utilizzo di test rapidi sulla cui affidabilità abbiamo avanzato grossi dubbi, mai chiariti da nessun esponente della maggioranza". (ChietiToday)

La notizia riportata su altri giornali

Lo puntualizza l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, che torna a ribadire come l’organizzazione allestita in Abruzzo (e coordinata dal referente regionale Maurizio Brucchi) funziona e i numeri lo confermano. (Onda Tv)

Ce la stiamo però mettendo tutta e assicuro ancora una volta i miei concittadini che nessuno sarà lasciato indietro” E basta anche sostenere che siamo ultimi, perché la nostra percentuale stamattina è la 13esima su 21 Regioni e Province autonome. (R+News)

Una volta a casa, aveva subito manifestato i sintomi del Covid-19 ed era risultato positivo al tampone. Ricoverato nel reparto di Medicina Covid, l’uomo, che aveva altre patologie, è morto poco dopo. (Gazzetta di Parma)

Abruzzo scovata variante brasiliana, da Chieti prima vittima: 67enne morto

L’uomo, 67 anni, era tornato nella sua abitazione di Francavilla al Mare dopo un periodo in una struttura riabilitativa fuori regione. Era rientrato da poco dall’Umbria l’abruzzese risultato positivo alla variante brasiliana del coronavirus, morto nei giorni scorsi all’ospedale di Chieti (Rete8)

L’uomo è stato isolato e trattato con molta attenzione». «Si è trattato di un paziente tornato da una residenza a Perugia e appena è arrivato in ospedale, sentendo i medici dell’ospedale di Chieti, c’è stato subito il sospetto che si potesse trattare di una variante brasiliana del Covid 19. (Il Messaggero)

Non bastava la variante inglese, dalla provincia di Chieti, la prima vittima di variante brasiliana. La variante brasiliana, chiamata P.1 e avente sigla B.1.1.28 risulterebbe più aggressiva; mentre la variante inglese, B. (Informa-press)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr