«Il fatto non sussiste»

Accusato di istigare, via Facebook, a commettere delitti. Il pm Angela Pietroiusti aveva chiesto una condanna a otto anni. La madre del ragazzo alla sentenza: viva la giustizia. di Cinzia Colosimo. di. MI INTERESSA. gli argomenti. MI INTERESSA. A-A+. Fonte: Corriere Fiorentino Corriere Fiorentino
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....