Afghanistan, ucciso fotoreporter

Afghanistan, ucciso fotoreporter
Più informazioni:
ilGiornale.it ESTERI

Reuters ha riferito di non essere in grado di confermare in modo indipendente le circostanze della morte del reporter.

Come ha evidenziato Najib Sharifi, capo del Comitato per la sicurezza dei giornalisti afghani con sede a Kabul, Siddiqui è il secondo fotoreporter internazionale a perdere la vita nel conflitto afghano dopo l'americano David Gilkey nel 2016.

Siddiqui nel corso della sua carriera ha documentato i conflitti in Afghanistan, Irak, la crisi dei rifugiati Rohingya, le proteste a Hong Kong e i terremoti in Nepal

Nelle stesse ore in cui la Nato annuncia di aver terminato la sua missione dopo vent'anni in Afghanistan, nella provincia di Kandahar, nel sud del Paese, è stato ucciso il fotografo indiano dell'agenzia Reuters, Danish Siddiqui, 38 anni. (ilGiornale.it)

Su altri giornali

|. L’uccisione in Afghanistan, due giorni fa, di un decano del fotogiornalismo quale Danish Siddiqui, ci ricorda ancora una volta che gli operatori dell’informazione che seguono i conflitti finiscono spesso per diventare bersagli delle forze governative o dei gruppi armati che si contendono un territorio. (Corriere della Sera)

MEMBRO DEL TEAM Reuters che nel 2018 si è aggiudicato il Pulitzer per la copertura della crisi dei Il fotografo indiano e premio Pulitzer Danish Siddiqui è stato ucciso ieri in uno dei luoghi afghani più contesi – militarmente e mediaticamente – degli ultimi giorni, nel distretto di Spin Boldak, non lontano dal confine con il Pakistan, nella provincia meridionale di Kandahar (Il Manifesto)

Siddiqui si trovava nella provincia di Kandahar per coprire i combattimenti tra i Talebani e le forze di sicurezza scoppiati nel distretto di Spin Boldak quando è stato colpito da un proiettile, probabilmente sparato da un cecchino, come hanno riferito fonti locali. (L'HuffPost)

Afghanistan, torna l’inferno: giovani e soldati in fuga, ucciso un reporter

In quello scatto, aveva raccontato il fotoreporter, “si può vedere il senso di impotenza e stanchezza della donna, insieme alla seconda scena sullo sfondo È stato ucciso oggi in Afghanistan Danish Siddiqui, fotoreporter indiano dell’agenzia di stampa Reuters, durante gli scontri tra i militari del paese e i talebani. (L'Occhio)

Nove giornalisti sono stati uccisi in un attentato dinamitardo a Kabul il 30 aprile 2018. Il danese Siddiqui lascia moglie e due figli. (QWERTYmag)

L’escalation di violenza delle ultime settimane ha infatti acuito l’instabilità nel Paese, dal quale giovani e soldati governativi continuano a fuggire. Poi gli ultimi 2mila chilometri dalla Romania all’Italia, che i giovani hanno percorso nascosti fra centinaia di scatole di ricambi per automobili. (Newsby)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr