Accordo al G7 per tassa globale sulle grandi società, minimo il 15%

Accordo al G7 per tassa globale sulle grandi società, minimo il 15%
AGI - Agenzia Italia INTERNO

ministri finanziari del G7 hanno raggiunto un accordo per impegnarsi a introdurre, Paese per Paese, una tassazione minima globale di almeno il 15% sulle grandi società.

"Ci impegniamo - si legge nel comunicato finale - a raggiungere una soluzione equa sull'assegnazione dei diritti di imposizione".

"Provvederemo ad un adeguato coordinamento tra l'applicazione delle nuove norme fiscali internazionali e l'eliminazione di tutte le tasse sui servizi digitali, e altre pertinenti misure simili, su tutte le società”

Sunak ha aggiunto che la necessità di tasse nazionali sui servizi digitali scomparirà una volta che la soluzione globale sarà in atto. (AGI - Agenzia Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Storico accordo al G7 sulla tassazione globale: per l’americana Yellen un “impegno senza precedenti”. Il summit ha seguito di pochi giorni quello omologo ed altrettanto cruciale dei ministri della Salute. (Yahoo Notizie)

L’accordo al G7 sulla tassazione globale delle multinazionali va nella giusta direzione”, scrive su Twitter il presidente del Parlamento europeo David Sassoli, “L’Europarlamento e l’Unione europea faranno la loro parte”, aggiunge Sassoli (Agenpress)

Accordo storico dei ministri dell'Economia dei Paesi del G7 raggiunto nel summit di Londra per l'introduzione in ogni Paese una tassazione minima globale del 15% da applicare alle società in base a dove operano, non dove hanno la sede. (Sputnik Italia)

G7 a Londra, i ministri delle Finanze raggiungono storico accordo su tassazione globale

https://t.co/keEc2RpPTR E il[مدش].Tweet incorporato. Imposta sui servizi digitali ancora in programma. Sabato il ministro delle finanze Chrystia Freeland ha dichiarato che l’accordo del G7 sulla tassazione delle multinazionali e la fissazione di un’aliquota minima globale dell’imposta sulle società è solo il primo passo verso un accordo globale. (La Tribuna Sammarinese)

Il Cancelliere dello Scacchiere inglese Rishi Sunak e i suoi omologhi “oggi al G7 a Londra sono giunti a uno storico accordo sulla riforma fiscale globale che richiederà che i più grandi giganti tecnologici multinazionali paghino la giusta quota di tasse nel Regno Unito”. (LaPresse)

"Oggi a Londra abbiamo compiuto un grande passo verso un accordo globale senza precedenti sulla riforma della tassazione delle imprese. "Le possibilità di un accordo globale sono notevolmente aumentate. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr