Imprese: Mise, 5 milioni a sostegno industria tessile, moda e accessori

Servizio Informazione Religiosa ECONOMIA

È stato pubblicato il decreto del ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, che amplia le attività dell’industria del tessile, della moda e degli accessori che potranno richiedere contributi a fondo perduto a sostegno di investimenti nel design, nell’innovazione e nella valorizzazione dei prodotti del made in Italy.

I termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione verranno definite a breve con un provvedimento ministeriale

Per l’incentivo sono stanziati 5 milioni di euro, al fine di favorire progetti d’investimento da realizzare dalle imprese del settore negli stabilimenti presenti sul territorio nazionale. (Servizio Informazione Religiosa)

Se ne è parlato anche su altri media

Per l’incentivo sono stanziati 5 milioni di euro e, in particolare, potranno essere agevolati i progetti che favoriscono l’innovazione dei processi produttivi attraverso l’acquisto e l’installazione di nuovi macchinari, programmi informatici e licenze software, nonché la creazione e l’utilizzo di tessuti innovativi derivanti anche da fonti rinnovabili e dal riciclo di materiali usati. (Sardegnagol - la testata delle politiche giovanili in Sardegna)

Lo rende noto il Mise in una nota nella quale indica che per l’incentivo sono stanziati 5 milioni di euro, al fine di favorire progetti d’investimento da realizzare dalle imprese del settore negli stabilimenti presenti sul territorio nazionale. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

ItaliaOggi. E' stato pubblicato il decreto del ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti che amplia le attività dell'industria del tessile, della moda e degli accessori che potranno richiedere contributi a fondo perduto a sostegno di investimenti nel design, nell'innovazione e nella valorizzazione dei prodotti del made in Italy. (Notizie - MSN Italia)

Ampliare le attività dell’industria del tessile, della moda e degli accessori che potranno richiedere contributi a fondo perduto a sostegno di investimenti nel design, nell’innovazione e nella valorizzazione dei prodotti del made in Italy. (CorCom)

Il contributo a fondo perduto verrà concesso alle imprese beneficiarie nella misura del 50% delle spese sostenute e ammissibili, che dovranno essere complessivamente non inferiori 50 mila euro e non superiori a 200 mila euro. (Italia Oggi)

I termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione verranno definite a breve con un provvedimento ministeriale L`incentivo mira, inoltre, a supportare gli investimenti delle imprese nel design e nella tutela dei brevetti, ma anche nella formazione dei lavoratori. (Il Diario del Lavoro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr