M5S, lite tra Raggi e Lombardi. Bufera sulle candidature

M5S, lite tra Raggi e Lombardi. Bufera sulle candidature
Corriere della Sera INTERNO

L’asticella è fissata al 12%: con questa percentuale 12 seggi al Senato e 25 alla Camera sarebbero «coperti» da nomi scelti da Conte.

Non ha senso del resto indire una gara in cui il primo arrivato viene collocato al secondo posto in graduatoria

A Campo Marzio, quartier generale grillino, per ora si mantiene la linea del massimo riserbo su eventuali deroghe ed eccezioni.

di Claudio Bozza. L’ex sindaca, rimasta fuori dalle liste, attacca su nomi e alleanze. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altre testate

L’ex prima cittadina, membro del Comitato di garanzia (insieme a Fico e Bottici), nel suo post si diceva “lieta” perché “finalmente Conte e i big del MoVimento 5 Stelle hanno capito che non c’è speranza con il Pd”. (Il Fatto Quotidiano)

E, secondo quanto racconta una fonte al Corriere della Sera, con le Parlamentarie si sceglieranno soltanto i candidati dei collegi uninominali. Intanto scoppia una polemica (l’ennesima) tra Virginia Raggi e Roberta Lombardi. (Open)

Della serie: 'Si parte da una proposta, la si presenta e chi la condivide si mette a lavorare per realizzarla'. In un mondo in cui abbondano i demolitori, in questo momento costruire è la parola chiave" (La Sicilia)

Raggi-Lombardi, divisioni tra i 5 stelle: «Virginia, i romani ti hanno cacciato»

Sono i risultati raggiunti che parlano del nostro operato e per i quali saremo giudicati alle urne Della serie: ‘Si parte da una proposta, la si presenta e chi la condivide si mette a lavorare per realizzarla’. (Secolo d'Italia)

Roma, 5 ago. Lo scrive su Facebook l’assessora M5S in Regione Lazio, Roberta Lombardi, commentando le ultime dichiarazioni dell’ex sindaco di Roma Virginia Raggi (LAPRESSE)

Poi la Lombardi, su Raggi, ha sottolineando come «sono i risultati raggiunti che parlano del nostro operato e per i quali saremo giudicati alle urne. Venerdì 5 Agosto 2022, 21:39. Riesplode la guerra tra le arcinemiche del Movimento 5 Stelle, l’ex sindaca di Roma Virginia Raggi e, l’assessore alla Transizione Ecologica e Digitale della Regione Lazio Roberta Lombardi. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr