Coronavirus, in Lombardia aumentano ancora i decessi: +130 (ieri 109). Il tasso di positività scende al 4,6%

Coronavirus, in Lombardia aumentano ancora i decessi: +130 (ieri 109). Il tasso di positività scende al 4,6%
Open INTERNO

Il tasso di positività oggi è al 4,6% (ieri era al 5,4%).

In terapia intensiva si trovano invece 830 persone (– 4 rispetto al totale di ieri), di cui 56 nuovi ingressi

Ieri i morti in Regione erano stati 109, in brusca crescita rispetto al giorno precedente, il 6 aprile, quando se ne erano segnalati 53.

Il bollettino dell’8 aprile. Crescono ancora i decessi legati al Coronavirus in Lombardia.

L’ultimo bollettino riporta anche 2.537 nuovi casi positivi, individuati su 54.280 tamponi. (Open)

Su altri media

E al momento siamo ancora sopra la soglia critica: rispettivamente 286. L'ultimo monitoraggio prima di Pasqua, ha stabilito che sono in zona rossa Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Piemonte, Toscana, Valle d'Aosta, Campania, Calabria e Puglia. (IL GIORNO)

I dati di oggi:. - i tamponi effettuati: 54.280 (di cui 36.447 molecolari e 17.833 antigenici) totale complessivo: 8.514.418. - i nuovi casi positivi: 2.537 (di cui 145 ‘debolmente positivi’). - i guariti/dimessi totale complessivo: 644.850 (+2.705), di cui 5.276 dimessi e 639.574 guariti. (BresciaToday)

Parrucchieri ed estetisti chiedono la vaccinazione per poter riaprire le loro attività. Ora chiediamo che tutti i titolari di attività, siano esse barbieri, parrucchieri o centri estetici, vengano inseriti con priorità tra i beneficiari della vaccinazione, in modo tale da consentire a tutto il relativo indotto di riaprire quanto prima” (Prima Treviglio)

Monti: "Lombardia da zona arancione. Auspichiamo un rapido cambio di colore"

I numeri, i trend, le curve raccontano l’aria migliore che si respira in Lombardia. Ci sono almeno tre ottimi motivi per cui la Lombardia settimana prossima diventi arancione, guadagnando quel minimo di normalità in più che il mondo dei commercianti ormai aspetta come ossigeno per uscire dall’apnea economica in cui sta sprofondando. (Corriere della Sera)

In vista delle decisioni del fine settimana il governatore è intenzionato a chiedere all'esecutivo di diminuire le restrizioni nella nostra regione. «In particolare, da due settimane il rischio della Regione è moderato - ha specificato il presidente della regione - l'Rt è sotto l'uno e anche l'indice di contagiosità è ridotto. (La Gazzetta di Mantova)

«I dati danno piena conferma al miglioramento dell’andamento epidemiologico sul territorio regionale – spiega Emanuele Monti – di conseguenza auspico non si perda tempo nell’autorizzare il cambio di colore, soprattutto per dare respiro alle attività economiche, messe in ginocchio dalle restrizioni degli ultimi mesi» Così Emanuele Monti, Presidente leghista della Commissione Sanità e Politiche Sociali della Lombardia, in merito all’andamento dei contagi che potrebbe portare la Lombardia a passare in zona arancione da domani. (varesenews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr