Zaia: "Ancora 22 focolai in Veneto, usate quelle mascherine"

la Nuova di Venezia la Nuova di Venezia (Interno)

Un po’ di rabbia c’è anche nel resto della giunta con l’assessora Lanzarini che annuisce vigorosamente.

Quello di Feltre (all’Eurobrico), con sei positivi e quello delle “badanti moldave” che si sono infettate in pullmino tornando in Italia: per queste che tornano dai loro Paesi verrà fatto il tampone gratuito.

Su altre fonti

"Sono stato informato immediatamente dal Dipartimento Prevenzione del focolaio di Covid di Vicenza e sto seguendo nei minimi dettagli la questione", queste le parole del governatore del Veneto Luca Zaia (VicenzaToday)

“Al di là dei pareri degli esperti, siamo fortemente preoccupati per i rischi di contagio che ci sono ancora. Di questi 22 focolai, due sono importanti: Feltre (2 dipendenti positivi, 2 familiari, 2 amici), dell’Eurobrico, il secondo focolaio che è quello che si rifà a un pulmino di badanti moldave. (tviweb)

Lo dice il presidente del Veneto Luca Zaia in relazione alle polemiche per lo spot dell’associazione dei Comuni della Locride. Chi ha ordinato o realizzato lo spot, si chieda allora perché le spiagge calabresi sono così oggettivamente belle ma così oggettivamente deserte. (Telemia)

. . – VENEZIA, 29 GIU – Test obbligatori e gratuiti per le badanti che rientrano in Italia dai paesi extra Ue riprendendo il loro servizio nelle famiglie in Veneto. Lo ha annunciato il presidente del Veneto, Luca Zaia il quale ha sottolineato che per usufruire del servizio bisognerà rivolgersi al sistema sanitario regionale, a partire dai medici di base. (Libertà)

Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel consueto punto stampa dopo aver parlato del focolaio legato a una badante moldava positiva al Covid. Si tratta di "difendere anziani e lavoratori", sarà un "test obbligatorio tramite la nostra sanità", ha spiegato il governatore. (Adnkronos)

Il cluster nasce dalla badante moldavaì tornata in pullman dalla Moldavia il 5 giugno 2020. La donna è risultata positiva il 09 giugno 2020 (1° caso indice). (TgVerona)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti