Moggi non si nasconde: "Dopo lo scandalo Calciopoli ho pensato anche al suicidio"

Moggi non si nasconde: Dopo lo scandalo Calciopoli ho pensato anche al suicidio
Altri dettagli:
Tutto Juve SPORT

Televisioni, radio e giornali ripetevano costantemente ‘scandalo nel calcio eccetera’, ma io non mi sono mai approfittato di niente e di nessuno.

Noi non abbiamo mai chiesto a nessuno di vincere la partita: la vincevamo con le nostre forze.

Se fosse stato scandalo vero sarebbe stato a 360°, non a venti gradi: non solo per me

Avevo vergogna pure a passeggiare per le strade: era come se mi fosse caduta addosso non una tegola, ma un’intera casa. (Tutto Juve)

Ne parlano anche altre testate

Netflix ha confezionato un documentario che ripercorre la vicenda di Calciopoli. ", si chiede Moggi nell’intervista (Firenze Viola)

IL ‘SISTEMA’ – “Io parlavo con i designatori, ma parlavo come parlavano tutti, cercavamo di tutelarci. Luciano Moggi ha commentato lo scandalo Calciopoli del 2006 svelando alcuni retroscena sulla sua vita privata. (CalcioMercato.it)

Si è espresso in questo modo Luciano Moggi che ha ripercorso i suoi giorni più bui nella docuserie di Netflix "Il lato oscuro dello sport". Noi non abbiamo mai chiesto a nessuno di vincere la partita, la vincevamo con le nostre forze". (La Lazio Siamo Noi)

Moggi, rivelazioni choc: "Dopo Calciopoli ho pensato al suicidio"

Moggi sulla Juventus e sulle accuse. Noi non abbiamo mai chiesto a nessuno di vincere la partita: la vincevamo con le nostre forze. (Fantacalcio ®)

Quella squadra era il mio capolavoro e in quel momento lì ho pensato a tante cose: è importante che lo dica, anche al suicidio. Luciano Moggi, ex dirigente di Napoli e Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante il documentario di Netflix “The dark side of the sport”. (IlNapolista)

Poi è come se fossi stato in cima a un albero e tutti fossero pronti da sotto a sparare”. Televisioni, radio e giornali ripetevano costantemente ‘scandalo nel calcio eccetera’, ma io non mi sono mai approfittato di niente e di nessuno. (SpazioJ)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr