Generali: dopo Caltagirone anche Bardin lascia il Cda per scelte e modalità su lista

La Stampa ECONOMIA

Bardin, amministratore delegato della Delfin di Leonardo Del Vecchio, ha motivato le proprie dimissioni, che seguono quelle di Francesco Getano Caltagirone «riferendosi alle modalità operative e ad alcune scelte del Consiglio e dei Comitati a cui partecipa, con particolare riguardo anche al processo di formazione della lista del Cda».

Di solito le liste espresse dai cda piacciono agli investitori istituzionali, e sono la norma per le aziende globali

Il loro intento è convincere “il mercato”, padrone di un 35% circa di Generali, a preferirla alla lista del cda uscente, che includerà l’ad Philippe Donnet per un suo tris. (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

Dopo Francesco Gaetano Caltagirone, anche Romolo Bardin, ad di Delfin, nonché braccio destro di Leonardo Del Vecchio, ha presentato le sue dimissioni dal cda del gruppo assicurativo. Caltagirone, Bardin, Del Vecchio e Generali. (Forbes Italia)

Le indiscrezioni, che al momento non trovano conferma, chiamano in causa Sabrina Pucci. Nel tempo, infatti, Sabrina Pucci è sempre stata associata all’ente torinese (Il Sole 24 ORE)

Doppia furbata di Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio per infastidire Mediobanca nella definizione dei nuovi vertici di Assicurazioni Generali. IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DI GENERALI. Gabriele Galateri di Genola, presidente di Generali, ha dichiarato: “Sono profondamente dispiaciuto per la decisione presa da Bardin. (Startmag Web magazine)

Il disimpegno dal Cda consente però a Del Vecchio e Caltagirone di rastrellare altre azioni in silenzio Riunione calda, iniziata nel primo pomeriggio e ancora in corso, per il consiglio di amministrazione di assicurazione Generali. (Il Fatto Quotidiano)

Dall’altra parte c’è il socio storico di riferimento, Mediobanca, che ha il 12,8% del capitale e da sempre ha un peso determinante nella scelta dei vertici, anche perché dai dividendi di Generali deriva circa un terzo degli utili della banca d’affari (Corriere della Sera)

Generali: sembra una lotta senza fine quella tra Mediobanca maggior azionista e i pattisti Caltagirone, Del Vecchio e Fondazione Crt. Leggi. Più dividendi e trasformazione digitale, Donnet vara il nuovo piano Generali. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr