Vaccini a Napoli, centri presi d'assalto ma i medici di famiglia sono al palo

Vaccini a Napoli, centri presi d'assalto ma i medici di famiglia sono al palo
ilmattino.it SALUTE

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Un’adesione massiccia ma non priva di disagi per la fascia di popolazione da immunizzare più numerosa.

Dopo una.

Caos a Capodichino: grande ingorgo dei vaccini ieri per i 50-60enni accorsi in massa all’hangar Avio 2 dell’Atitech dove è stato allestito il più grande polo vaccinale del Sud Italia.

Partito domenica scorsa con 2mila somministrazioni al giorno in 32 box vaccinali il sito ha raddoppiato ieri le dosi inoculate, salite a quota 4mila. (ilmattino.it)

Su altri giornali

Un sistema che funziona stabilisce la consegna delle dosi in via prioritaria ai medici di famiglia e ai centri periferici più prossimi ai cittadini, poi ai grandi hub” Replica così il segretario della Fimmg (Federazione italiana medici medicina generale) Sicilia Luigi Galvano alle dichiarazioni del presidente della Regione Musumeci rilasciate ieri durante una conferenza stampa: “Dai medici di medicina generale ci aspettiamo molto di più. (PalermoToday)

“Dai medici di medicina generale ci aspettiamo molto di più”. (BlogSicilia.it)

La Asl di Rieti è riuscita a coinvolgere i Medici di Medicina Generale nella Campagna vaccinale: grazie a questa collaborazione potremo garantire, a tutti i cittadini, una vaccinazione capillare su tutto il territorio della provincia di Rieti, veloce e sicura, così da raggiungere tutti gli over 16 anni entro settembre. (Rietinvetrina)

Così Marcello Salera diventò il medico di famiglia più amato. In suo nome un premio per i migliori laureati

“Diamo attuazione a procedure condivise – dichiara l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – che ci consentiranno di potenziare ulteriormente la campagna di vaccinazione sul nostro territorio. (Casteddu Online)

Ci giungono tuttavia, pressoché da tutte le realtà locali, segnalazioni sempre più numerose che riguardano principalmente la mancata o insufficiente fornitura di vaccini ai medici di medicina generale a vantaggio invece dei grandi hub vaccinali". (La Repubblica)

Professoressa Babini, perché ha deciso proprio quest'anno di isituire un premio per i medici di medicina generale? Marcello ha contribuito ad allestire il sistema informatico Sole dei medici di base, è stato docente e tutor dal 1994 al 2017 del corso di formazione specifica in medicina generale (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr