Coronavirus, oggi in Italia 9.148 nuovi casi e 144 decessi

Coronavirus, oggi in Italia 9.148 nuovi casi e 144 decessi
L'Altra Mantova SALUTE

Secondo i dati del Ministero della Salute sono 9.148 i nuovi casi positivi, ieri erano stati 12.965.

- Oggi in Italia si registrato il numero minore di decessi da coronavirus da 7 mesi.

Coronavirus, oggi in Italia 9.148 nuovi casi e 144 decessi. Dettagli Pubblicato 02 Maggio 2021. ROMA, 02 mag.

La regione con il maggior numero di nuovi casi positivi è oggi la Campania, con 1.352, seguita dalla Lombardia con +1.287, quindi il Lazio con +986, l'Emilia Romagna con +950, la Puglia con +810, la Sicilia con +772, la Toscana con +730, il Piemonte con +702

Sono 156.872 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, ieri i test erano stati 378.202. (L'Altra Mantova)

Su altri media

Ora devo ringraziare tutti loro: mi hanno dato la speranza Sono queste le parole che un paziente Covid, ricoverato nel reparto di Gastroenterologia Covid del Policlinico Riuniti di Foggia, indirizza ai medici e operatori sanitari che si sono presi cura di lui, durante il ricovero. (FoggiaToday)

Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail Verifica dell'e-mail non riuscita. (TeleIschia)

Bollettino Coronavirus oggi 1 Maggio Italia: morti, contagiati, guariti. Coronavirus, ecco il Bollettino ufficiale della Protezione Civile per il giorno 1 Maggio (tra parentesi i numeri di ieri): 430.542 (ieri 436.270) contagiati. (Zazoom Blog)

Covid, i nuovi positivi sono giovani e adulti. Calano gli anziani

Milano, 3 mag. Lo comunica il ministero della Salute (LaPresse)

L’allentamento delle misure anti contagio è atteso dopo mesi di lockdown che – precisa la Coldiretti -. Senza il coprifuoco a maggio possono tornano a cena fuori due italiani su tre (62,5%) che mangiavano in ristoranti, pizzerie ed agriturismi la sera almeno una volta al mese, prima dell’emergenza Covid. (Kongnews)

L'ennesima prova indiretta della validità dei vaccini. Sono soprattutto giovani e adulti. (Il Giornale di Vicenza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr