A Londra umiliati e offesi

A Londra umiliati e offesi
juventibus SPORT

il Chelsea ci fa fuori, eccome, segnando due gol in 3 minuti.

Non c’è altro da fare che dimenticare questa trasferta: non c’è proprio nulla da salvare di questa partita

Alla ripresa, potevano succedere due cose: o una Juve che trovava il modo di imporre il proprio gioco (ma come?)

3-0 e il primo posto passa a loro, che certamente stasera hanno dimostrato di meritarlo.

Allegri cambia parecchio, entrano Kean, Dybala e Arthur, McKennie impegna Mendy per l’unica parata del portierone francese questa sera. (juventibus)

Se ne è parlato anche su altri media

“Il problema della Juve è la società, la rosa, invece, la considero di primissimo livello. La Juventus di Allegri continua a portarsi dietro tante critiche, soprattutto dopo il pesante k. (SpazioJ)

Non è stata certamente la notte dei sogni per i tifosi della Juventus. Quella di Londra, tuttavia, resta una notte sbagliata che non lascia danni visto che la qualificazione era già archiviata, ma suona come un ennesimo campanello d'allarme che deve accendere le luci sulle scelte di Allegri ma anche, necessariamente, sulla qualità della rosa. (Tutto Juve)

Il tecnico fatica a restituire alla squadra la compattezza di un tempo e in vista, in campionato, c’è un match già cruciale, quantomeno per riportarsi in orbita quarto posto. Momento complicato per la Juventus, proseguono le critiche ad Allegri dopo il ko con il Chelsea: il parere illustre sul mister bianconero. (CalcioMercato.it)

“Squadra di parametri zero, non di campioni”: Juve, ennesimo attacco

La vera Juventus 2021-22 però non è neppure quella vista quella sera allo Stadium . Nove campionati nei quali la squadra bianconera non aveva mai subito 15 reti nelle prime 13 giornate come in quello attuale (Tuttosport)

Christillin: «Delusa da Allegri, dice cose che non sono da lui». Penso a Ramsey, Rabiot e Arthur, che non hanno ancora dimostrato di avere lo spirito da Juve» (Juventus News 24)

La delegata Uefa nel consiglio della Fifa, Evelina Christillin, non nasconde in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ la delusione per la stagione che fin qui hanno condotto i bianconeri. La Juventus non è più una squadra di grandi campioni, ma di parametri zero che però per ingaggio pesano tantissimo sui bilanci del club” (SerieANews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr