E dopo 22 anni lo Stato imbocca di nuovo l'autostrada

Quotidiano del Sud ECONOMIA

Si chiude così una lunga e controversa storia iniziata il 14 agosto del 2018 con il crollo del Ponte Morandi di Genova.

Da allora sono passati quasi tre anni fra trattative, polemiche, minacce e tentativi di riconciliazione.

Il gruppo infrastrutturale in questi mesi non è stato fermo e ha già elaborato un programma di sviluppo in cui usare gli 8 miliardi della vendita

Inizia così il braccio di ferro tra la controllante di Aspi, Atlantia e il governo. (Quotidiano del Sud)

La notizia riportata su altri giornali

% Il consorzio guidato da Cdp, controllata dal Tesoro, ha raggiunto l'accordo con Atlantia per l'acquisizione dell'88,06% del pacchetto azionario di Autostrade per l'Italia. Acquisizione attraverso Holding Reti Autostradali, di proprietà di CDP Equity (51%), Blackstone Infrastructure Partners (24,5%) e fondi gestiti da Macquarie Asset Management (24,5%). (Nuovo Sud)

Hra e Atlantia hanno sottoscritto, tra l’altro, un contratto di compravendita avente ad oggetto l’acquisizione dell’88,06% di Aspi. Aspi, si legge ancora nella nota, è uno tra i principali operatori autostradali d’Europa e gestisce oltre 3. (Verde Azzurro Notizie)

Nel 2003 nasce così Autostrade per l’Italia alla quale vengono conferite le attività di concessione auostradale in capo ad Autostrade, che nel 2007 diviene Atlantia. L’operazione viene poi approvata dall’assemblea di Atlantia con il voto favorevole di 1. (Il Diario del Lavoro)

Si chiude così una lunga e controversa storia iniziata il 14 agosto del 2018 con il crollo del Ponte Morandi di Genova. Da allora sono passati quasi tre anni fra trattative, polemiche, minacce e tentativi di riconciliazione. (Quotidiano del Sud)

“È necessario un significativo aumento degli investimenti per fornire infrastrutture stradali efficienti, sicure e sostenibili necessarie per mantenere l’Italia in movimento. Aspi. Aspi è uno tra i principali operatori autostradali d’Europa e gestisce oltre 3.000 km di autostrade in Italia, con concessioni a lungo termine. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Per finalizzare l’acquisizione bisognerà adesso soddisfare le condizioni previste per il closing e ricevere i necessari nulla osta da parte delle autorità. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr