502 positivi al Coronavirus oggi in Abruzzo, crescono i ricoveri in ospedale e in terapia intensiva

502 positivi al Coronavirus oggi in Abruzzo, crescono i ricoveri in ospedale e in terapia intensiva
www.noixvoi24.it INTERNO

i tamponi molecolari analizzati. 21/02/21. Oggi in Abruzzo si registrano 502 nuovi positivi al Covid-19 (di età compresa tra 1 e 96 anni).

57 casi si riferiscono alla provincia de L’Aquila, 136 a Chieti, 227 a Pescara, 78 a Teramo e 5 residenti fuori regione o con residenza in accertamento.

Sono stati eseguiti tamponi molecolari e 14989 test antigenici.

10 i deceduti, 36548 i guariti (+52), 12924 gli attualmente positivi (+441), 586 i ricoverati in area medica (+19), 76 i ricoverati in terapia intensiva (+1), 12262 le persone in isolamento domiciliare (+421)

(www.noixvoi24.it)

Su altri media

E basta anche sostenere che siamo ultimi, perché la nostra percentuale stamattina è la 13esima su 21 Regioni e Province autonome. Ce la stiamo però mettendo tutta e assicuro ancora una volta i miei concittadini che nessuno sarà lasciato indietro” (R+News)

Ieri è stato accertato che si trattava della variante brasiliana L’uomo, 67 anni, era tornato nella sua abitazione di Francavilla al Mare dopo un periodo in una struttura riabilitativa fuori regione. (ABR24 NEWS)

In questo caso il tasso di occupazione dei posti letto è del 39% circa e si avvicina al livello di allerta del 40% Le terapie intensive arrivano a quota 76 e si avvicinano al record di 77 registrato a novembre. (emmelle.it)

Paziente positivo a variante brasiliana deceduto a Chieti, Marsilio: "Era tornato da Perugia"

Viveva a Francavilla al mare l’uomo di 67anni risultato positivo alla variate brasiliana e deceduto all’ospedale di Chieti. La variante è stata accertata solo dopo il decesso del paziente, che era rientrato da poco da una struttura riabilitativa a Perugia. (ChietiToday)

“Purtroppo – conclude la Verì – resta il nodo dell’incertezza nelle consegne delle dosi, che subiscono tagli poche ore prima del recapito. Lo puntualizza l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, che torna a ribadire come l’organizzazione allestita in Abruzzo (e coordinata dal referente regionale Maurizio Brucchi) funziona e i numeri lo confermano. (Corriere Peligno)

Sul caso dell'uomo di 67 anni della provincia di Chieti risultato positivo alla variante brasiliana e deceduto al Ss Annunziata è intervenuto il presidente della Regione, Marco Marsilio. "Si è trattato di un paziente tornato da una residenza a Perugia e appena è arrivato in ospedale, sentendo i medici dell'ospedale di Chieti, c'è stato subito il sospetto che si potesse trattare di una variante brasiliana del Covid 19. (ChietiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr