Lampedusa, migranti in mare dopo naufragio: ecco il salvataggio

Lampedusa, migranti in mare dopo naufragio: ecco il salvataggio
La Sicilia INTERNO

Sono ora in corso le ricerche di eventuali dispersi con le motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza.

Impiegato anche un elicottero del Secondo Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania

n barca carica di migranti si è ribaltata al largo di Lampedusa durante le operazioni di trasbordo delle persone sulle motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza.

Al momento sono stati salvati 47 migranti e sono in corso le ricerche di eventuali dispersi. (La Sicilia)

Ne parlano anche altri giornali

“Fino ad ora sono 45 i migranti tratti in salvo – aggiunge – ma sono in corso le operazioni di ricerca di possibili dispersi, potrebbero essere fra cinque e sette persone” “Ancora un naufragio nel mare di Lampedusa, ancora un grido di dolore che dal Mediterraneo arriva al cuore dell’Europa”, è il commento del sindaco di Lampedusa e Linosa, Totò Martello. (Il Fatto Quotidiano)

Un barcone si è capovolto, la notte scorsa, durante le operazioni di trasbordo di migranti su motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza al largo di Lampedusa. Ci sarebbero 15 dispersi. (TGS)

Le motovedetta CP 324 della Guardia Costiera ha recuperato 40 persone mentre 7 sono state soccorse da quella della Guardia di Finanza V1102. Potrebbero essere oltre 750 le persone che hanno lasciato la Libia per attraversare il mare (Video - La Stampa)

Il naufragio di Lampedusa, sospese le ricerche dei dispersi: l'hotspot "scoppia"

Il soccorso di questa notte avviene al termine di una giornata particolarmente intensa dal punto di vista operativo per l’elevato numero di imbarcazioni con migranti segnalate nella giornata di ieri Alle 3.30 circa di stanotte durante le operazioni di trasbordo di migranti su motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza, a circa 15 miglia a sud di Lampedusa, al limite delle acque SAR italiane, un barchino si capovolgeva. (il Fatto Nisseno)

Le ricerche degli eventuali dispersi - si parla di almeno cinque migranti - sono state interrotte in serata. Sulla base delle testimonianze raccolte a bordo delle motovedette dai superstiti, sulla "carretta del mare" c'erano in tutto una cinquantina di persone. (AgrigentoNotizie)

Abbiamo chiamato Guardia Costiera che ci ha detto di chiamare Malta ma le autorità maltesi non rispondono al telefono” Le autorità sono informate da 24 ore ma, nonostante il naufragio della notte tra venerdì e sabato, i soccorsi continuano a tardare”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr