Giornata mondiale del rene 2021, le iniziative virtuali in Italia

Sky Tg24 INTERNO

Le iniziative in Italia. . In tutto il mondo, Italia compresa, in occasione della Giornata mondiale del rene 2021, sono in programma centinaia di iniziative virtuali atte a insegnare alle persone come prevenire efficacemente le patologie.

Si tratta di una campagna globale che mira a sensibilizzare la popolazione sulle problematiche legate alle patologie renali.

"L'obiettivo principale dei nefrologi è quello di prevenire le malattie renali o quantomeno rallentarne la progressione alle fasi più avanzate

Ricevere una diagnosi di malattia renale, infatti, può essere una sfida, sia per il paziente sia per le persone che lo circondano. (Sky Tg24 )

Ne parlano anche altri media

Dopo lunghi anni di una glomerulonefrite in lento, ma progressivo peggioramento, il paziente era arrivato sulla soglia della dialisi. Padre e figlio sono già a casa ed hanno ripreso la loro vita abituale. (AGI - Agenzia Italia)

Ma in questa circostanza il padre ha 82 anni, e, nonostante la perfetta forma, è un'età che sicuramente induce più di una riflessione Una storia fatta di generosità e di amore: mai nessuno prima aveva donato all'età di 82 anni un rene per salvare il proprio figlio. (La Stampa)

I vaccini anti Covid sono oggetto della prima delle regole per i pazienti indicate dagli esperti, che rimarcano l'essenzialità di vaccinarsi non appena il vaccino sia disponibile Tumore del rene avanzato, nuove conferme per l’immunoterapia 10 Febbraio 2021. (La Repubblica)

Covid, l'Istat: «In un anno l'Italia è retrocessa nella speranza di vita». «Il trapianto da donatore vivente è in crescita anche in Italia - spiega Luigi Biancone, direttore della Nefrologia e Responsabile del Programma di Trapianto di Rene dell'ospedale -. (Leggo.it)

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 10 Marzo 2021, 12:37 Per l'età del donatore non vi è un limite, ma il dato anagrafico va rapportato con i dati clinici, morfologici e funzionali che possono segnalare un'età biologica più bassa». (Leggo.it)

E’ la storia di un trapianto di rene da vivente da record, avvenuto presso l’Ospedale Molinette di Torino dove un 82enne ha salvato la vita al figlio dondandogli un rene. Il figlio 53enne rischiava infatti di andare in dialisi a causa di una glomerulonefrite (patologia infiammatoria dei reni che interessa i glomeruli renali). (Periodico Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr