Truffe sulle case vacanze? Airbnb rivela i consigli per evitarle

Nanopress ECONOMIA

Niente paura, Airbnb e la Polizia di Stato hanno tutti i consigli per evitarle.

Ecco i consigli di Airbnb e della polizia di Stato.

Trovare le case vacanze online è, da anni, diventata una pratica molto diffusa in Italia, soprattutto per chi non ama affidarsi ad agenzie, cercando anche di attutire il costo della propria vacanza

Case vacanze online: come evitare la truffa?

In molti amano prenotare le proprie ferie autonomamente, senza agenzia, trovando case vacanze online ma a volte ci si può imbattere in brutte truffe. (Nanopress)

La notizia riportata su altri giornali

Alberto Di Cuffa, Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Trentino Alto Adige, complice anche la. Il nostro obiettivo – conclude il Dirigente della Polizia Postale – è anche aiutare gli utenti a comprare in totale tranquillità indipendentemente dal proprio livello di informatizzazione. (QuiFinanza)

Sempre più persone scelgono di organizzare in totale autonomia le vacanze, e purtroppo questa tendenza ha attirato l’attenzione dei malintenzionati. Airbnb non è un’agenzia immobiliare: Diffidate di chi vi dice di aver dato incarico al sito di mostrarvi la casa (FirenzeToday)

Il nostro obiettivo – conclude il Dirigente della Polizia Postale – è anche aiutare gli utenti a comprare in totale tranquillità indipendentemente dal proprio livello di informatizzazione. Airbnb trattiene l’intera somma dalla vostra carta e la inoltra all’host solamente 24 ore dopo l’avvenuto check-in, dandovi il tempo di arrivare a destinazione e verificare che la casa sia esattamente come pubblicizzata (LegnanoNews.com)

Ragusa – I percorsi tattili di via Roma non sono pienamente fruibili. Così il presidente dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Ragusa, Salvatore Albani, a proposito della spiacevole situazione che si sta verificando da qualche tempo con riferimento ai percorsi tattili esistenti in un tratto di via Roma. (Quotidiano di Ragusa)

Le prenotazioni si concludono solamente dal sito o dall’app: se l’e-mail include la richiesta di un bonifico bancario, si tratta di una truffa. E mentre sempre più persone scelgono di prenotare il proprio soggiorno online, crescono le possibilità di essere truffati. (idealista.it/news)

Il primo si è lasciato andare in aula, dove si discuteva di viabilità, ad una espressione particolarmente volgare e dal contenuto palesemente omofobo («Facile fare il finocchio con il coso degli altri»), mentre il secondo lo ha prima difeso per poi avventurarsi in una spiegazione a dir poco azzardata («Mi pare che abbia detto Pinocchio…») e scatenando le proteste dei consiglieri di opposizione (l'Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr