Renault-Nissan-Mitsubishi, le novità dell’Alleanza

FormulaPassion.it ECONOMIA

Jean-Dominque Senard, presidente di Renault, ha voluto ribadire le solide basi dell’Alleanza, evidenziando come quest’ultima benefici di un’organizzazione di governance operativa efficiente e di una collaborazione intensificata e flessibile tra le parti.

Per fare un esempio concreto, la piattaforma comune per il segmento C e D ospiterà la realizzazione di cinque modelli di tre marchi dell’Alleanza, quali Nissan Qashqai e X-Trail, Mitsubishi Outlander, Renault Austral e un prossimo SUV a sette posti

Di comune accordo, le tre società hanno presentato il nuovo piano “Alliance 2030”, un anno e mezzo dopo aver annunciato il nuovo modello di business di cooperazione con l’obiettivo di supportare la competitività e la redditività delle singole aziende. (FormulaPassion.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Come già annunciato in precedenza, l’Alleanza conferma la volontà di puntare su una tecnologia più efficiente e in grado di garantire performance migliori, a partire dall’autonomia. (FormulaPassion.it)

In particolare, dopo aver speso oltre 10 miliardi sull’elettrificazione e aver immesso sul mercato 10 modelli elettrici, le tre aziende hanno in programma di investire ulteriori 23 miliardi di euro nei prossimi cinque anni per lanciare 35 nuovi veicoli a batteria entro il 2030. (Quattroruote)

A darne la conferma, oltre agli studi pubblicati dall’Osservatorio del Politecnico di Milano, è l’iniziativa di una delle più importanti alleanze nel mondo dell’automotive, formata da Renault, Nissan e Mitsubishi. (Forbes Italia)

Entro il 2030 i tre gruppi avranno 35 nuove auto elettriche, «proponendo la più larga offerta elettrica a livello globale» sulla base di «5 piattaforme comune per vetture nativamente elettriche». Ascolta la versione audio dell'articolo. (Il Sole 24 ORE)

Senza però compromettere - come risulta evidente dalle immagini odierne - nulla della personalità stilistica dei singoli modelli che la utilizzeranno. (Quattroruote)

Il nuovo modello servirà anche a rafforzare il legame tra il marchio giapponese e la Losanga, che vede già alcuni modelli Nissan prodotti in Francia come ad esempio il nuovo Nissan Townstar, che ha preso di recente il posto di e-NV200 Una nuova compatta elettrica per l’Europa. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr