Il Vaticano condanna per la prima volta le “cure” per guarire dall’omosessualità

L'Occhio ESTERI

Vaticano condanna le terapie per “curare” l’omosessualità. Lo riferisce il portale “progetto Gionata”, citando il settimanale cattolico spagnolo “Vida Nueva“, secondo cui la Congregazione Vaticana per il Clero condanna le terapie “riparative” proposte da alcuni cattolici spagnoli.

L’associazione spagnola “Verdad y Libertad”. In particolare c’è un’associazione spagnola, nota come “Verdad y Libertad“, che dal 2013 offre queste cosiddette “terapie di conversione”. (L'Occhio)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Lo ha affermato in modo chiaro la Santa Sede, che ci ha invitato a comunicarlo in maniera chiara e trasparente nelle nostre diocesi”, spiega anonimanete un vescovo alla rivista spagnola. (askanews)

La fonte riferisce che è la prima volta che il Vaticano prende posizione contro queste terapie di conversione Una nota della Congregazione Vaticana per il Clero ha dichiarato infatti illegittima Verdad y Libertad, con sede a Granada e gestita dal pediatra Miguel Ángel Sánchez Cordón. (Thesocialpost.it)

Uno di tali pastori avrebbe sperimentato il "cammino di cura" e raccontato più volte la propria esperienza. Indagine, scrive Vida Nueva, che ha trovato compimento durante l'assemblea plenaria della Conferenza Episcopale Spagnola che si è svolta lo scorso aprile; lì è stata resa nota l'informativa finale vaticana, che invita i vescovi a non assecondare, né partecipare, né raccomandare le terapie svolte da Verdad y Libertad, in quanto sono errati la metodologia e gli obiettivi perseguiti. (Tiscali.it)

ansa Il Vaticano condanna per la prima volta le "cure" per guarire dall'omosessualità. Dal Vaticano arriva il no alle cosiddette "terapie" per "curare" l'omosessualità. Proprio contro questa associazione si è espressa la Santa Sede, tramite una nota della Congregazione Vaticana per il Clero che ha dichiarato l'illegittimità di "Verdad y Libertad". (Notizie - MSN Italia)

. Una Chiesa che è madre non può permetterlo. Allo stesso modo, come sostiene l’indagine del Vaticano, è urgente sradicare questa iniziativa prima che il problema si aggravi. (Vita)

Indagine, scrive Vida Nueva, che ha trovato compimento durante l’assemblea plenaria della Conferenza Episcopale Spagnola che si è svolta lo scorso aprile; lì è stata resa nota l’informativa finale vaticana, che invita i vescovi a non assecondare, né partecipare, né raccomandare le terapie svolte da Verdad y Libertad, in quanto sono errati la metodologia e gli obiettivi perseguiti. (Agenzia askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr