Dietro la fusione tra WarnerMedia e Discovery: Jason Kilar pronto a lasciare?

BadTaste.it ECONOMIA

LA NUOVA WARNER VALORIZZERÀ I TALENT. In questo senso, Deadline afferma che a Hollywood la notizia della fusione tra WarnerMedia e Discovery è stata presa con un sospiro di sollievo.

Quando Kilar è entrato in WarnerMedia, l’azienda stava attraversando una delle tre riorganizzazioni in altrettanti anni in seguito all’acquisizione da parte del colosso della telefonia AT&T.

L’ annuncio della fusione tra WarnerMedia e Discovery ha colto tutti di sorpresa, e una persona in particolare:, CEO di WarnerMedia da solo un anno, che avrebbe saputo delle trattative tradi AT&T edi Discovery solo sabato. (BadTaste.it)

Su altre testate

Aspetti principali. Per contrastare l’ascesa dei colossi streaming, in particolare di Netflix e Disney+, AT&T, tramite la sua controllata WarnerMedia, ha deciso di unire le forze con Discovery in una fusione da 43 miliardi di euro. (Forbes Italia)

AT&T ha annunciato in queste ore la fusione tra WarnerMedia e il gruppo Discovery, una transazione costata alla compagnia ben 43 miliardi di dollari. L’idea, come accennato poco sopra, è quella di sfidare sullo stesso campo mostri sacri come Netflix e Disney+. (Tom's Hardware)

Ceo della società in Italia è Alessandro Araimo, mentre la pubblicità è raccolta dalla concessionaria interna Discovery Media AT&T ha annunciato la fusione della sua controllata WarnerMedia con Discovery Communications, un’operazione da 43 miliardi di dollari che darà vita ad un nuovo gigante del media e dello streaming. (Engage)

Si tratta di un’evoluzione che ha colto di sorpresa tutti, in particolare perché avviene praticamente all’indomani del rebranding di Discovery Plus avvenuto solo pochi mesi fa. (BadTaste.it TV)

La nuova società potrebbe essere seconda sola a Il colosso americano ha rinunciato a costruire un impero integrato di telecomunicazioni e media vecchi e nuovi, annunciando un maxi-scorporo dei prestigiosi asset televisivi, di streaming e nel cinema raggruppati nella divisione WarnerMedia. (Il Sole 24 ORE)

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi è giunta la conferma sulla cessione di WarnerMedia da parte della società madre, il gigante delle telecomunicazioni At&t, che consente di fatto la fusione con Discovery Channel. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr