Presunte tangenti per appalti al Comune di Molfetta, operazione della Finanza: 16 arresti

Presunte tangenti per appalti al Comune di Molfetta, operazione della Finanza: 16 arresti
Più informazioni:
BariToday INTERNO

Tra gli indagati anche il sindaco della cittadina, Tommaso Minervini.

I fatti contestati risalgono agli anni 2019-2020.

Tra le persone colpite dalla misura cautelare ci sarebbero dipendenti comunali e imprenditori.

L'indagine - secondo quanto riporta l'Ansa - riguarderebbe presunte tangenti per appalti al Comune di Molfetta.

Ulteriori dettagli saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà in mattinata alla presenza del procuratore della Repubblica di Trani, Renato Nitti

(BariToday)

Su altre fonti

I reati contestati a vario titolo sono turbativa d'asta, corruzione, falso, depistaggio e peculato Complessivamente gli indagati sono 41, dei quali 34 sono persone fisiche e 7 società. (La Repubblica)

Singolare il fatto che le condotte sianostate poste in essere anche durante il primo lockdown nazionale. (NOCI24.it)

L'indagine - secondo quanto riporta l'Ansa - riguarderebbe presunte tangenti per appalti al Comune di Molfetta. Ulteriori dettagli saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà in mattinata alla presenza del procuratore della Repubblica di Trani, Renato Nitti (BariToday)

Appalti in cambio di denaro. Dieci persone in carcere, sei ai domiciliari

I reati sarebbero stati commessi anche durante il lockdown della primavera 2020 Secondo gli inquirenti, vi sarebbe stato un "sistema basato su accordi corruttivi tramite i quali svariati appalti pubblici del Comune di Molfetta" sarebbero stati "affidati da pubblici ufficiali" ritenuti compiacenti, ad una cerchia ristretta di imprenditori, in cambio di denaro e altre utilità. (BariToday)

Il provvedimento costituisce l’epilogo di una complessa indagine di polizia giudiziaria, effettuata dalla Tenenza di Molfetta attraverso l’esecuzione di appostamenti, pedinamenti e intercettazioni telefoniche ed ambientali. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

Singolare il fatto che le condotte siano state poste in essere anche durante il primo lockdown nazionale. Gli elementi investigativi raccolti hanno consentito di acquisire forti elementi probatori, sulla base dei quali sono state iscritte, nel registro degli indagati, complessivamente, trentaquattro persone fisiche (MolfettaLive)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr