Mps: sindaco Siena, 'no a svendite e macelleria sociale, Draghi ci metta mano' (2)

OlbiaNotizie ECONOMIA

Le fusioni comportano sempre una riduzione di organico ma, osserva il sindaco, "un conto è fare macelleria sociale e un conto è gestire questa situazione".

Una soluzione reale deve tutelare e tener conto di "occupazione, territorio, indotto, direzione generale, beni artistici ma anche strutturare una fusione che si dia modo a questa banca di poter vivere".

Il tema della banca regionale proposto dal leader della Lega Matteo Salvini "a me va bene", sottolinea ancora il sindaco

C'è, ad esempio, quello dell'indotto e della direzione generale di banca Mps, che dovrebbe restare a Siena (OlbiaNotizie)

Su altri media

Lo afferma in una nota il deputato Leu Stefano Fassina. Per decidere che fare di Mps, si dovrebbe prima definire una strategia nazionale di politica per il credito in grado di prospettare una soluzione credibile per Carige e Banca Popolare di Bari". (Borsa Italiana)

Non avallando il “regalo” ipotizzato ad Unicredit a quelle condizioni e con i rischi di ridimensionamento adombrati. A noi interessa la migliore soluzione per MPS e per Siena, poco ci importa di sondaggi o giochetti politici. (Il Cittadino on line)

Lo ha detto la portavoce della Commissione Ue, Arianna Podestà, al briefing con la stampa. BRUXELLES – L’operazione allo studio per il passaggio di una parte delle attività di Mps a Unicredit “non è stata formalmente notificata alla Commissione, spetta sempre alle società notificare alla Commissione se l’operazione ha una dimensione europea”. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Intanto da Bruxelles arriva una precisazione. E c'è chi guarda a che cosa ne pensa e soprattutto che ruolo avrà la Ue nella vicenda. (Notizie - MSN Italia)

De Mossi è consapevole che la questione sarà anche il tema della campagna elettorale per le suppletive senesi per il seggio alla camera dei deputati. “La politica ora risponda, visto che ha già messo mano in Mps con le acquisizioni di Banca 121 e di Antonveneta. (Il Cittadino on line)

Anche ora potrebbe essere l’unica strada per scongiurare quel disastro da noi preannunciato già 15 anni fa (la perdita del Monte) e del quale certi soggetti sembrano accorgersi solo ora. A noi interessa la migliore soluzione per Mps e per Siena, poco ci importa di sondaggi o giochetti politici. (Siena News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr