Confcommercio, inflazione e bollette "pesano" sui regali di Natale

Rai News ECONOMIA

L'incremento nominale dei costi delle bollettevarrebbe 4,5 miliardi di euro per tutte le famiglie italiane.

I consumi sono in lieve crescita Confcommercio, inflazione e bollette "pesano" sui regali di Natale Per i doni si spenderanno in termini pro capite 158 euro rispetto ai 164 dello scorso anno, -8% rispetto al 2019 e oltre il 36% in meno rispetto al 2009.

"La crescita dei consumi a Natale rischia di essere frenata dai timori per la pandemia, dall'inflazione e dai costi dei consumi obbligati. (Rai News)

Su altri media

Per i regali la spesa a testa sarà di circa 158. La voglia di festeggiare pienamente dopo due anni di pandemia è forte, ma anche quest’anno prevarrà la prudenza nei consumi natalizi delle famiglie italiane: 110 miliardi di spesa in tutto a dicembre (inclusi affitti, utenze e servizi), secondo Confcommercio, circa 10 miliardi in meno del 2019. (Quotidiano.net)

Per i regali di Natale si spenderanno in termini pro capite 158 euro rispetto ai 164 dello scorso anno, -8% rispetto al 2019 e oltre il 36% in meno rispetto al 2009. Considerando anche i consumi di chi non beneficia di questo emolumento, cioè l’area del lavoro autonomo, complessivamente la spesa media per famiglia a dicembre – inclusi affitti, bollette e utenze – si attesta a 1. (Vigevano24.it)

La Confcommercio calcola che quest’anno ciascuno di noi per gli acquisti di Natale spenderà 158 euro. Ma è anche a causa del protrarsi della pandemia che le famiglie mantengono un atteggiamento ispirato alla prudenza in merito agli acquisti (L'Adige di Verona)

L'inflazione potrebbe ridimensionare i consumi di Natale. Bene, ad esempio, il taglio di Irap e Irpef, ma si tratta di misure ancora troppo contenute – dice Marinoni. (Maremmanews)

Nel mese la spesa media per famiglia si attesta a 1.645 euro, lo 0,5% in più rispetto all’anno scorso, ma ancora molto al di sotto rispetto al livello 2019 (-7,5%), aggiunge Confcommercio, sottolineando che crescono le tredicesime complessive destinate ai consumi: 32,6 miliardi nel 2021 contro i 29,7 miliardi nel 2020. (Il Sole 24 ORE)

Nel 2020, questa spesa, fortemente correlata al benessere economico delle famiglie, era scesa a circa 66 miliardi di euro correnti. Crescono le tredicesime complessive destinate a consumi. . L’incremento nominale dei costi delle bollette varrebbe 4,5 miliardi di euro per tutte le famiglie italiane. (Italia a Tavola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr